La capacità di nascondersi dei poxvirus potrebbe contribuire allo sviluppo di nuovi vaccini

I ricercatori della Washington University School of Medicine di St Louis hanno scoperto che il virus del vaiolo del bestiame, meglio noto come cowpox virus, cugino moderato del mortale
virus del vaiolo, è in grado di mantenere le cellule ospiti infette, avvertendo il sistema immunitario della loro compromissione.

Inoltre sembra probabile che virus del vaiolo più virulenti, qual è quello diffuso tra le scimmie nell’Africa centrale, condividano questa capacità.
Gli autori dello studio, che hanno pubblicato i risultati raggiunti su Cell Host and Microbe, affermano che questa scoperta aiuterà a comprendere la ragione per cui una
tipologia di virus del vaiolo è più pericolosa di un’altra. Ma soprattutto consentirà agli scienziati di fare notevoli passi avanti nella progettazione di vaccini
cross-protettivi di nuova generazione, in grado di proteggere da una più vasta gamma di virus, compreso Hiv e il citomegalovirus, offrendo così una significativa diminuzione dei
rischi associati alla somministrazione nell’adulto.

Leggi Anche
Scrivi un commento