Incendi, Del Turco, Golfera resta nel cuore degli abruzzesi

Pescara, 13 Dicembre 2007 – «Questo monumento esprime qualcosa di più delle parole, il grazie di questa regione ad un eroe che rimarrà per sempre nella memoria degli
abruzzesi» è il commento del presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, a margine della cerimonia di inaugurazione del monumento del Corpo forestale intitolato alla memoria del
pilota della Protezione Civile, Andrea Golfera, che perse la vita nel luglio scorso precipitando con un canadair nello spegnimento di un vasto rogo nei pressi del Comune di Acciano (L’Aquila).

A poco più di quattro mesi dalla tragedia, divenuta simbolo dell’emergenza incendi a livello nazionale oggi, nella sede del Comando regionale dell’Aquila del Corpo forestale dello Stato,
sono stati rivissuti quei tragici momenti. «Sono state giornate terribili – ha detto Del Turco – di grande apprensione, vissute nell’ansia e nel timore di vedere il nostro ricco
patrimonio di bellezze naturali andare in fumo. E – ha aggiunto – vedere un uomo, che veniva proprio da Lugo di Romagna, terra di Francesco Baracca, uno degli eroi dell’aviazione civile
italiana, mettere la sua passione per gli aerei al servizio delle più civili e nobili delle cause, per tutelare il patrimonio forestale, salvare vite umane, attività
imprenditoriali ed economiche, e perdere la vita in quel modo, è una sensazione toccante che gli abruzzesi non potranno dimenticare».

Leggi Anche
Scrivi un commento