Il sistema immunitario può guidare il cancro in uno stato dormiente

Un team internazionale di ricercatori ha dimostrato per la prima volta che il sistema immunitario può bloccare la crescita delle cellule tumorali senza realmente ucciderle, i risultati
dello studio sono stati pubblicati nell’edizione on line di Nature.

Gli scienziati lavorano da anni all’utilizzo del sistema immunitario per eradicare il cancro, una tecnica chiamata “immunoterapia”. La nuova scoperta prova come esista una via alternativa a
questo approccio: quando il tumore non può essere eliminato con attacchi da parte del sistema immunitario, è possibile trovare vie di utilizzo del sistema immunitario stesso per
contenerlo. Si tratta di un risultato che aiuta a spiegare il motivo per cui alcuni tipi di cancro sembrano arrestare all’improvviso la loro crescita entrando in un duraturo stato dormiente.

“Un giorno – sostiene Marck J. Smith, docente al Peter McCallum Cancer Centre di Melbourne tra gli autori della ricerca – saremo in grado di utilizzare l’immunoterapia per convertire il cancro
in una malattia cronica ma controllabile attraverso l’assunzione a lungo termine di medicinali”.

Leggi Anche
Scrivi un commento