Il programma FIxO: 60 milioni di euro per l'occupazione dei neolaureati

Si è svolta il 19 novembre scorso all’Università Bocconi di Milano la conferenza stampa in cui il Ministro del lavoro, Cesare Damiano, ha presentato il programma FIxO – Formazione
e innovazione per l’occupazione, che, promosso dal Ministero ed attuato da Italia Lavoro, favorirà il processo di occupazione di studenti e neolaureati.

Come ha spiegato Damiano, il programma FIxO risponde alla “forte domanda di valorizzazione del capitale umano da parte non solo delle imprese, ma anche dei neo laureati, che si interrogano su
un mondo del lavoro che non conoscono, di cui non comprendono bene le caratteristiche, e di cui ignorano spesso le modalità e le forme di accesso”: per aiutare ai giovani che hanno
concluso il percorso di studi, dunque, il programma FIxO mette in comunicazione due mondi “che parlano lingue differenti, incanalati su binari paralleli che, pur guardandosi, non riescono
ancora a incrociarsi efficacemente”.
Damiano ha spiegato che, per far fronte a queste necessità, verranno investiti oltre 60 milioni di euro “a sostegno a 75 progetti di impresa legati all’innovazione e all’occupazione
altamente qualificata, 1000 percorsi formativi ed esperienziali per formare figure professionali in grado di facilitare processi di innovazione nel contesto produttivo”.

Le 60 università interessate, inoltre, riceveranno un aiuto concreto per affermarsi nel ruolo di intermediari tra domanda ed offerta di lavoro, mediante la creazione di strutture per
possano offrire su entrambi i fronti servizi specialistici come l’informazione, l’orientamento, la formazione, i tirocini di inserimento lavorativo, i percorsi di accompagnamento al lavoro,
l’analisi dei fabbisogni professionali, la pre-selezione e selezione dei laureati.
Dei 60 milioni di euro complessivamente stanziati, inoltre, 15 milioni consentiranno di finanziare percorsi di formazione per i neolaureati mirati alla nascita di nuove figure professionali che
favoriscano l’innovazione delle aziende: i corsi avranno durata di 6-8 mesi ed ai neolaureati verrà riconosciuto un sostegno economico di 500 euro al mese (che sale a 1.000 euro al mese
per gli studenti fuori sede).
Infine il programma FIxO prevede la trasformazione dei ricercatori in imprenditori: grazie allo stanziamento di 3,5 milioni di euro, infatti, sarà garantita la copertura finanziaria di
progetti di business orientati all’innovazione derivanti dalla ricerca universitaria (spin off) ed ad ogni progetto d’impresa approvato riceverà un finanziamento di 30 mila euro.

Leggi Anche
Scrivi un commento