Il presidente della CEI: Italia ridotta a coriandoli

Attacchi a 360 gradi dal presidente della Cei Angelo Bagnasco nel suo duro intervento sull’Italia tenuto all’apertura dei lavori del Consiglio permanente dei vescovi. Furono le autorità
italiane a premere sul Vaticano affinché la visita del papa all’Università di Roma «La Sapienza» fosse annullata – rivela Bagnasco, immediatamente smentito da una
secca nota di Palazzo Chigi: «il governo italiano non ha mai suggerito al Papa di cancellare la sua visita».

Il capo della Cei parla ancora di un paese sfilacciato, in preda alla paura del futuro e arreso al fatalismo del declino. Nella relazione ai vescovi italiani il presidente della Cei ha chiesto
inoltre di rivedere alcuni punti della legge 194 ed ha confermato la netta contrarietà della chiesa alle proposte sulle unioni civili e sul divorzio breve. Per questo ha chiesto ai
politici cattolici di rispettare la propria coscienza.

Leggi Anche
Scrivi un commento