Il lato oscuro della bellezza

Non esiste solo il Colosseo o la Grande Muraglia, il Cristo Redentore o il sito archeologico di Petra, parallelamente agli spettacolari scenari del mondo emerso esiste un universo sotterraneo
altrettanto affascinante. Un sito propone un inedito censimento di queste bellezze e una lista delle top-seven.

SOTTOTERRA – Certo tutti i capolavori underground richiamano in qualche modo il concetto di morte: si tratta di catacombe o cripte per lo più, vale a dire cimiteri sottoterra che
conservano ancora importanti testimonianze del tempo. Ma in certi casi le sette meraviglie alludono anche a labirinti o passaggi segreti, dalle atmosfere evocative di Tomb Raider o Indiana
Jones. Montagne, cimiteri, persino parchi di divertimento: tutto può sembrare meraviglioso dal punto di vista di chi guarda sotto la terra.

QUALCHE ESEMPIO – La città più sotterranea e al contempo più affascinante guardata dal basso è Parigi. Tra le bellezze c’è persino il cosiddetto Magic
Kingdom, altrimenti noto come il castello della Bella Addormentata e ubicato nel bel mezzo di Disney World. Nell’oasi di divertimento più famosa del mondo, proprio in corrispondenza del
magico castello, esiste una rete di passaggi sotterranei e sconosciuti, utilizzati prevalentemente dai dipendenti per spostarsi tempestivamente da un posto all’altro. Collegano uffici e cucine,
caffetterie e camere da letto e regalano a questo posto ulteriore senso del magico e del misterioso. Altro posto premiato sono le montagne di Ozark: quest’area geografica è nota
soprattutto come sito in cui è stato scoperto il radio, ma racchiude al suo interno una moltitudine di caverne e grotte. Molto più spettrale, ma altrettanto suggestivo è
inoltre il West Norwood Cemetry, collezione unica di monumenti storici. Per quanto possa sembrare lugubre, la collezione del famoso cimitero londinese di bare di qualsiasi foggia e stile
costituisce una considerevole e apprezzata forma d’arte. Infine, nell’area sottostante a Castle Hill, in Ungheria, esiste un labirinto, utilizzato anche nel corso del secondo conflitto
mondiale, degno del mitologico labirinto di Minosse dove viveva il Minotauro. Un dedalo talmente stupefacente che nel castello di Hill le prenotazioni riguardano tanto le visite alla luce del
sole quanto quelle occulte.

Emanuela Di Pasqua
01 ottobre 2007

Leggi Anche
Scrivi un commento