FREE REAL TIME DAILY NEWS

Identità Golose: Newsletter n. 428 di Paolo Marchi del 5 febbraio 2015

Identità Golose: Newsletter n. 428 di Paolo Marchi del 5 febbraio 2015

By

E sei! Con l’undicesima edizione, grazie al Molino Quaglia, i main sponsor di Identità Golose crescono di numero e da cinque che erano sono adesso sei, esattamente il doppio rispetto alla primissima edizione quando nel gennaio 2005 salutammo Grana Padano, BMW e Acqua Panna – S.Pellegrino. Due anni dopo ecco l’ingresso di Lavazza e nel 2008 quello di Birra Moretti. Altre due edizioni, e nel 2010 sarà la volta di Mirafiore – Fontanafredda per comporre un pokerissimo (Grana Padano, Acqua Panna – S.Pellegrino, Birra Moretti, Lavazza e Mirafiore – Fontanafredda) che ora si arricchisce di una sesta gemma.

Questa newsletter riporta tutte le loro attività e altre ancora, compreso quelle del Milano food&wine Festival che, a differenza del congresso, inizierà sabato prossimo 7 febbraio, il giorno prima. Buona lettura.

Paolo Marchi, testi di Cecilia Todeschini

Milano F&W Festival, meno 2 giorni

Milano Food&Wine Festival
Milano Food&Wine Festival

Fa da prologo a Identità Golose. Ma vanta un’anima tutta sua. È il Milano Food&Wine Festival, che annuncia la sua quarta edizione dal 7 al 9 febbraio al MiCo di via Gattamelata. Per tre giornate all’insegna dell’enogastronomia d’eccellenza.

Trecento i vini protagonisti della rassegna: selezionati da Helmuth Köcher, presidente e fondatore del Merano WineFestival, appuntamento di riferimento per gli appassionati di vino. Che, nel capoluogo lombardo, possono incontrare e conoscere i viticoltori, sorvolando la produzione italiana e internazionale e facendo focus sulle etichette biologiche, biodinamiche e naturali. Senza trascurare distillati e liquori nazionali. Per un viaggio che va dall’Alto Adige alla Sicilia, sconfinando in Austria, Slovenia, Georgia e Sudafrica.

Il tutto con la possibilità di assaporare un buon piatto. Del resto, sono ben 19 gli chef invitati da Paolo Marchi, l’ideatore e curatore di Identità Golose (in calendario dall’8 al 10 febbraio, sempre al MiCo). Pronti a presentare e a proporre una carrellata di delizie dedicate ai “Sapori e Colori di Expo”. A cui si aggiungono i superbi salumi di Massimo Spigaroli dell’Antica Corte Pallavicina e, dalle 16.30, il carrello dei dolci by Enrico e Roberto Cerea del 3 stelle Da Vittorio di Brusaporto. Senza dimenticare i momenti di approfondimento e show-cooking a cura di Arte del Convivio – Convivium Lab.

Undici anni con Grana Padano e il gluten free

Joe Bastianich
Joe Bastianich

11 anni di Congresso, 11 anni che il Consorzio Grana Padano segue e sostiene Identità. Quest’anno più che mai il tema delle giornate milanesi “Una sana intelligenza” verrà raccontato nello stand di Grana Padano: Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio presenterà domenica il libro “Gluten free d’autore” assieme al nutrizionista Giorgio Donegani; ospite d’eccezione Joe Bastianich (foto), che porterà il suo punto di vista di business man e ristoratore, raccontando differenze e somiglianze fra Italia e Stati Uniti nell’approccio al gluten free.

“Nutrirsi bene è un diritto e un dovere di tutti noi e, oggi, anche l’alta ristorazione ne ha preso coscienza. Il Grana Padano è un alimento naturalmente privo di glutine, per questo è utilizzato in molte delle ricette presenti nel libro” sottolinea Baldrighi.

Tutti i giorni allo stand a pranzo e a merenda sarà il turno di alcuni tra gli autori delle ricette presentate nel libro: lunedì show cooking di Rosanna Marziale, de Le Colonne Marziale dalle 16:00, gli ospiti assaggeranno piatti di Christian Milone de la Trattoria Zappatori. Martedì Tony Mantuano, dello Spiaggia Restaurant di Chicago e nel pomeriggio concluderà Enrico Bartolini del Devero Ristorante.

S.Pellegrino, la finale italiana del talent

S. Pellegrino Young Chef
S. Pellegrino Young Chef

Delle oltre 3000 candidature giunte da tutto il mondo per la prima edizione del talent S. Pellegrino Young Chef, sono stati individuati di dieci finalisti italiani si sfideranno nelle giornate di Identità. Il vincitore parteciperà alla finale mondiale a giugno all’interno di Expo Milano 2015, in gara con altri 19 giovani chef in arrivo da tutto il mondo. La giuria sarà anch’essa internazionale, formata da sette celebri chef: Gastón Acurio, Yannick Alléno, Massimo Bottura, Margot Janse, Yoshihiro Narisawa, Éric Ripert e Joan Roca.

Ma torniamo a Identità Golose: nelle giornate di domenica e lunedì presso lo spazio Acqua Panna e S.Pellegrino i partecipanti al Congresso avranno la possibilità di assaggiare le ricette dei dieci finalisti italiani. Martedì 10 febbraio alle ore 10 avrà invece inizio la sfida finale al cospetto di una giuria comporta da: Cristina Bowerman, Moreno Cedroni, Enrico Cerea, Carlo Cracco, Ernesto Iaccarino, Davide Oldani e Davide Scabin. Al termine della gara, alle 12:30, verrà svelato il nome del vincitore che rappresenterà l’Italia nella finalissima di Expo Milano 2015.

Le nuove Regionali di Birra Moretti

Birra Moretti Le Regionali
Birra Moretti Le Regionali

Birra Moretti presenterà in anteprima quattro specialità regionali, birre ideate apposta per l’anno dell’Expo pensate per esaltare l’eccellenza italiana e le particolarità dei suoi territori. La gamma Birra Moretti Le Regionali sarà protagonista di degustazioni guidate e abbinamenti birra-cibo proprio presso il nuovo stand del Congresso.

Ogni birra è caratterizzata da un ingrediente tipico della regione di riferimento, studiata dai mastri birrai con due collaboratori d’eccezione: Claudio Sadler, patron dell’omonimo ristorante e Giuseppe Vaccarini, presidente Aspi, entrambi presenti nei giorni di Identità.

Nello stand durante le giornate di domenica e lunedì si potranno assaggiare la Birra Moretti alla Siciliana (foto), accompagnata dal piatto che proporrà Andrea Provenzani del Liberty di Milano, La mia Sicilia e la Birra Moretti alla Toscana servita in abbinamento con il piatto dell’ultimo vincitore del concorso promosso da Birra Moretti in collaborazione con Identità: Davide del Duca dell’Osteria Fernanda di Roma con un piatto chiamato I Pici alzano la cresta. Le degustazioni guidate delle nuove referenze continueranno anche nella giornata di martedì 10 febbraio.

Lavazza, dal gluten free al Cold Brew Coffee

Lavazza
Lavazza

Lavazza è partner di Identità fin dalla prima edizione e anche quest’anno rinsalda il forte legame con il mondo dell’alta gastronomia: la pasticciera Loretta Fanella, l’ultima di un lungo percorso di testimonial d’eccezione cominciato nel 1998 con Ferran Adrià, presenterà sul tema della sana e buona colazione senza glutine ricette dolci a base di caffè Lavazza Kafa. Inoltre lo spazio Lavazza sarà allestito con le immagini di “Earth Defenders”, il Calendario Lavazza 2015 fotografato da Steve McCurry e realizzato in collaborazione con Slow Food a sostegno del progetto “10.000 orti in Africa”.

Le mattine al Congresso non potrebbero iniziare meglio: cominceranno con caffè ottenuti dalla miscela ¡Tierra!, caffè proveniente da coltivazioni 100% sostenibili, e il monorigine Kafa, un 100% arabica originario dell’Etiopia.

Infine, altra novità dello stand Lavazza sarà la possibilità di sperimentare due innovativi metodi di preparazione del caffè: il Pourover Coffee è ottenuto versando l’acqua calda attraverso un filtro con la miscela, è utilizzato soprattutto per degustare singole origini o miscele pregiate, prevalentemente arabica; il Cold Brew Coffee si ottiene macerando il caffè in acqua, a temperatura ambiente, anche per 16 ore, e poi filtrato e il caffè rnon isulta né amaro nè acido, da berne a litri.

Lo showmaking di Fontanafredda

Vino Libero
Vino Libero

Fontanafredda e Vino Libero hanno deciso di dedicare lo stand del Congresso alla biodiversità degli oltre 1.100 vitigni autoctoni italiani, raccontando attraverso uno “Showmaking del vino” come si arriva a un prodotto finale che non sia semplicemente buono, quindi piacevole per il palato, ma anche sano e rispettoso della salute del consumatore finale e dell’ambiente nel quale viviamo.

Lo stand apparirà al visitatore come un’azienda vitivinicola e, oltre a muoversi tra vere piante di vite provenienti dalle vigne delle 12 cantine aderenti al Progetto, potrà utilizzare gli strumenti dell’enologo e conoscere il processo produttivo che porta alla realizzazione del vino. Protagonisti dello stand non saranno quindi gli chef, ma i produttori, che racconteranno e mostreranno come lavorano.

Tra gli ospiti, si alterneranno: Francesco Serafini, proprietario ed enologo di Serafini&Vidotto; Fulvia Tombolini, titolare dell’omonima azienda, Danilo Drocco, enologo di Fontanafredda, Giulio Bongiovanni, alchimista della Distilleria Montanaro, Andrea Farinetti, enologo di Borgogno e Giorgio Lavagna, enologo di Agricola Brandini.

Il filo del tempo di Molino Quaglia

Molino Quaglia
Molino Quaglia

Molino Quaglia è main sponsor dell’undicesima edizione di Identità. La sua presenza non sarà solamente allo stand, ma sarà protagonista lunedì con Identità di Pane e Pizza. Sono due i prodotti che secondo Molino Quaglia rappresenteranno al meglio quest’edizione del Congresso: la Ciabatta, pane simbolo dell’Italia e il Bignè, piccolo dolce italiano, semplice in apparenza, ma dall’assortimento infinito. Il concetto è semplice, prodotti meno elaborati nella forma, ma più ricchi e equilibrati nella sostanza sono le esigenze del consumatore attuale e su questa ricetta si costruisce la sfida lanciata agli chef durante le lezioni di lunedì e ai visitatori allo stand con assaggi e letteralmente “mani in pasta”.

La sfida proposta quest’anno, spiega il direttore marketing Piero Gabrieli è raccontare “il filo che ha tracciato nel tempo la qualità delle nostre farine, da quelle macinate a pietra fino ai cereali e legumi germinati in vasche di lievito madre”. L’idea di Molino Quaglia è quella di condurci in un percorso che mostri il legame tra i chicchi di grano e la tavola che si svilupperà anche attraverso l’omaggio di semi per preparare un orto in casa e per parlare di legame tra contadino e consumatore in collaborazione con il network di Grow the Planet.

Da Expo alla Regione del Veneto

Regione del Veneto
Regione del Veneto

In qualità di concessionario ufficiale di Expo 2015 il legame di Identità con la fiera mondiale che aprirà i battenti tra pochi mesi è indissolubile. Il Congresso farà da apripista a molte iniziative che vedranno la realizzazione e il compimento a partire da maggio e durante le tre giornate di febbraio il richiamo all’esposizione universale sarà continuo e diretto. Confermato anche il legame con il Comune di Milano che rinnova il suo patrocinio a sostegno di Identità e di tutte le iniziative correlate.

La Regione del Veneto, in qualità di regione ospite del Congresso è un altro importante ente istituzionale che appoggia il Congresso di quest’anno. Fipe con Job Act e Ente Bilaterale Nazionale del Turismo confermano anche quest’anno la loro partnership alle iniziative di Identità. (nella foto, il Radicchio Rosso di Treviso Igp).

Tutti i nostri partner tecnici

CUCINA S1100
CUCINA S1100

Un ringraziamento ufficiale va infine a tutte quelle aziende che chi da sempre, chi da qualche anno e chi da quest’ultima edizione ci accompagna al Congresso garantendone il successo. Novità assoluta di questa edizione saranno le cucine Berto’s come partner ufficiale per la realizzazione di tutti gli impianti di cottura professionale che ne rappresentano il cuore operativo, in particolare, sul palcoscenico dell’Auditorium sarà presentata la CUCINA S1100, una monoblocco in versione speciale, progettata e realizzata su misura (nella foto).

Caraiba Luxury, da sempre accanto a Identità, ci supporterà con i calici personalizzati, le ceramiche e tutti i premi dell’edizione; torna dopo una piccola assenza Piazza aiutando con le pentole professionali; gli chef relatori vestiranno Bragard; gli arredi dell’area espositiva e non solo saranno Cappellini; tutte le stoviglie biodegradabili utilizzate per gli assaggi saranno di Chs e il pane in ogni stand sempre di Princi.

Indispensabile il contributo dietro le quinte dei frigoriferi Cold Line, delle lavabicchieri Winterhalter, dei forni Rational, delle attrezzature Sirman, le macchine del gelato Carpigiani e gli elettrodomestici Kitchen Aid http://www.kitchenaid.it. Le piastre a induzione saranno firmate Everything, i tavoli neutri La Monelletta, i coltelli anche quest’anno Sanelli così come le tecnologie di Gourmet Services e un grazie va anche a Zorzi per i servizi di noleggio specializzato.

IDENTITÀ GOLOSE n° 428 – 05.02.2015,
la newsletter di Paolo Marchi
Per gentile concessione

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: