I risultati delI'incontro De Castro – Barnier

Roma, 19 Novembre 2007 – Argomento: Il Ministro La PAC deve evolversi per saper rispondere alle sfide di domani, essa deve permettere di assicurare indipendenza e sicurezza alimentare
all’Unione europea; contribuire agli equilibri alimentari mondiali; preservare i territori rurali e partecipare alla lotta per l’ambiente e per fronteggiare i cambiamenti climatici. Per
consentire all’agricoltura europea di far fronte a tali questioni e per raggiungere gli obiettivi che saranno via via fissati, è necessario prevedere nel bilancio comune risorse
economiche adeguate. Francia e Italia sono convinte che il dibattito politico sugli obiettivi da perseguire debba precedere ogni discussione di bilancio tra gli Stati dell’Unione.
La Politica Agricola Comune dovrà continuare ad assicurare ai produttori europei le giuste condizioni di concorrenza, ed ai consumatori le necessarie garanzie sanitarie ed ambientali sui
prodotti alimentari, specialmente per quelli che provengono da paesi terzi.

I due ministri hanno inoltre discusso dei negoziati multilaterali dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, alla vigilia della pubblicazione di un nuovo testo di discussione da parte di M.
Falconer. De Castro e Barnier confermano la loro intenzione di non accettare un compromesso che sacrifichi l’agricoltura europea e i suoi prodotti e di voler seguire con particolare attenzione
gli aspetti dei negoziati che riguardano i prodotti mediterranei, attualmente i meno protetti.

L’Identità europea deve potersi affermare attraverso i suoi prodotti e soprattutto grazie al sistema delle Indicazioni geografiche, che entrambi i ministri difendono. Francia e Italia
incoraggeranno ogni iniziativa diretta a fornire ai consumatori informazioni chiare e trasparenti sull’origine di quanto consumano. Le politiche volte a stabilire sul piano comunitario una
normativa che imponga alle merci provenienti da paesi terzi un marchio chiaro di origine, non rispondono soltanto al diritto all’informazione dei consumatori, ma anche all’esigenza di difendere
la qualità e la competitività dei prodotti europei. Concludendo, il ministro De Castro ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa europea sugli OGM, e il ministro Barnier ha
esposto nel dettaglio le principali conclusioni degli Stati generali dell’ambiente su questo tema.

Leggi Anche
Scrivi un commento