Fusilli Integrali La Molisana, il primo piatto alternativo per la vigilia natalizia

Fusilli Integrali La Molisana, il primo piatto alternativo per la vigilia natalizia

Secondo una tradizione sempre più diffusa in tutta la penisola, la cena della vigilia natalizia è sinonimo di pesce. Per stupire gli ospiti con un primo piatto alternativo, vi proponiamo la qualità e il gusto della pasta integrale La Molisana in un’irresistibile ricetta creata dagli Chef in Camicia.

I Fusilli Integrali La Molisana, nutrienti e saporiti, fatti con grano 100% italiano decorticato a pietra, si contraddistinguono per l’alto valore proteico e sono in grado di raccogliere ed esaltare i condimenti più originali, a base di verdure, carne o pesce. Trafilati al bronzo, ruvidi e tenaci, dall’alta tenuta in cottura, genuini e digeribili, si sposano benissimo, alla vigilia di Natale, con il profumo di mare dei calamaretti nella ricetta “Fusilli Integrali La Molisana con calamaretti” firmata Chef in Camicia.

Il video della ricetta si può trovare qui.

Come tutti i formati la Molisana, anche i Fusilli Integrali La Molisana sono preparati con la ricetta tradizionale La Molisana: l’aria di montagna del Molise che conserva integro il grano e assicura una pasta essiccata in purezza; l’acqua di sorgente utilizzata per l’impasto che arriva fredda direttamente dal Parco del Matese; la decorticazione a pietra, svolta oggi con le più moderne tecnologie che mantengono intatte le qualità all’origine di ogni singolo chicco di grano, per una pasta ruvida e tenace, trafilata al bronzo e dall’eccellente tenuta in cottura.

Non solo: La Molisana utilizza solo grano 100% italiano alto-proteico (fino al 17%) che arriva da Molise, Puglia, Marche, Lazio e Abruzzo, dove gli accordi di filiera messi in atto da La Molisana riconoscono agli oltre 1.450 agricoltori un prezzo minimo garantito e introducono modelli premiali che incentivano la qualità della materia prima. In questo modo La Molisana mette a punto un importante strumento per sostenere l’agricoltura italiana, creare un legame stabile con i coltivatori e tutelare il loro lavoro.

Leggi Anche
Scrivi un commento