Formazione professionale in Lombardia: 70% allievi assunto subito

Milano – «Non è certo merito del Governo l’aumento degli iscritti all’istruzione tecnica e professionale, anzi, diciamo che tutto ciò è avvenuto
nonostante l’azione del Governo», così Gianni Rossoni, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, replica alle dichiarazioni di Mariangela Bastico, vice
ministro alla Pubblica Istruzione, secondo la quale la crescita delle iscrizioni agli Istituti Tecnici e Professionali (dal 33,5% al 34,2% nei primi; dal 22,2% al 22,5% nei secondi) va imputata
«alle scelte del Governo».

«La realtà dei fatti – prosegue Rossoni – è che il Governo Prodi ha congelato ogni processo di riforma tecnica e professionale, ha restaurato lo status quo precedente,
lasciando ancora una volta la scuola nell’incertezza e nella confusione».
La riforma degli indirizzi degli Istituti Tecnici uscita dalle Commissioni parlamentari, secondo Rossoni, è «un mero esercizio accademico costato enormi risorse in consulenze, su
cui l’attuale Parlamento non potrà esprimersi in via definitiva.
Stiamo parlando di qualcosa che è destinato ad investire i lavori delle prossime Camere e, dico io, ad essere prontamente archiviato se la futura maggioranza sarà targata
Pdl».

«Il vero successo che portiamo ad esempio di buone politiche per la scuola – aggiunge Rossoni – sono i percorsi di Istruzione e Formazione professionale di Regione Lombardia, che
nell’arco di pochi anni sono cresciuti fino ad arrivare a coinvolgere circa 35.000 allievi l’anno. Questo perché rispondono a bisogni reali degli allievi e delle aziende: oltre il 70%
dei ragazzi viene infatti assunto immediatamente, mentre il resto continua gli studi». «Confidiamo che il prossimo Governo – conclude l’assessore Rossoni – riprenda quel processo di
riforma avviato dal ministro Moratti, purtroppo interrotto. Il rischio reale, se non liberiamo e rilanciamo la scuola, è di perdere sempre più competitività: gli altri
paesi rinnovano, noi restiamo fermi».

Leggi Anche
Scrivi un commento