Finanziamento all'internazionalizzazione delle imprese artigiane

Il Ministero del commercio internazionale ha fornito precisazioni in merito al finanziamento una tantum concesso alle imprese del settore artigianato per l’avvio di percorsi
d’internazionalizzazione, stabilito dal decreto 3 agosto 2007 (di attuazione della Finanziaria 2004).
Il Ministero, in particolare, ha reso noto che il 23 maggio 2008 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando di gara, completo di allegati e di appendici ed ha sottolineato che
le domande devono essere inoltrate alla Regione o alla Provincia autonoma in cui hanno sede le imprese aggregate, mentre in caso di imprese interregionali, la richiesta dovrà essere
avanzata al Ministero.
Come chiarisce il bando, lo stanziamento di 10 milioni di euro è destinato solo ai progetti che:
– riguardano aggregazioni, distretti o filiere di imprese artigiane;
– sono strutturati con un piano di attività articolato con iniziative diverse e coordinate, di natura promozionale, organizzativa dell’offerta e/o di investimento.
Il decreto, inoltre, ha elencato, a titolo esemplificativo, le tipologie di azioni che più rispondono alle finalità della norma, quali: campagne di promozione all’estero,
partecipazione a fiere e mostre, azioni di comunicazione sul mercato, seminari, incontri bilaterali tra operatori, missioni di imprenditori, missioni in Italia di operatori esteri, ecc.
Il decreto, comunque, non ha fissato criteri troppo selettivi in termini di mercati, di settori e di tipologie promozionali per aiutare le imprese artigiane a superare le difficoltà che
si incontrano nel processo di internazionalizzazione. affacciarsi sulla scena internazionale.

Ministero dello Sviluppo Economico, bando per il finanziamento
all’internazionalizzazione delle imprese artigiane

Leggi Anche
Scrivi un commento