Fao, Berlusconi: «aiuti umanitari fuori da bilancio UE»

Togliere gli aiuti umanitari dai conteggi degli impegni di bilancio che ogni Stato prende con l’Unione europea, è la proposta lanciata oggi dal presidente Berlusconi che, in
qualità di premier del Paese ospitante, conduce i lavori della prima giornata del Vertice della Fao di Roma in programma da oggi fino al 5 giugno.

«Mi riconosco pienamente nelle parole del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano» – ha detto il premier nel suo saluto ai partecipanti – «gli interventi sinora
ascoltati – ha aggiunto – dipingono una situazione difficilissima che richiede grande impegno di tutti».

«Bisogna mettere a disposizione risorse concrete – ha sottolineato Berlusconi – per una comune azione che ha come base la disponibilità economica da parte di tutti i Paesi».
Di qui la proposta di «togliere dai conti dei trattati europei ciò che i vari Stati possono utilizzare per affrontare questa emergenza». E’ l’impegno che si prende l’Italia
quando avrà la presidenza di turno dell’Ue, perchè – osserva Berlusconi – «questo dato per noi è un punto strategico».

Leggi Anche
Scrivi un commento