F24: istituiti i codici tributo per il versamento delle sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 338 del 21 novembre 2007, ha reso nota l’istituzione di due nuovi codici tributo per il versamento delle sanzioni applicabili alle violazioni di cui
agli articoli 7-bis e 39 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 per cui è consentito il ravvedimento operoso.
L’Agenzia , dunque, per permettere il versamento delle predette sanzioni in misura ridotta, ha istituito i seguenti codici tributo:
– “8924” denominato “Ravvedimento – Sanzione per tardiva o omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti incaricati – articolo 7-bis del d.lgs. 241/1997”;
– “8925” denominato “Ravvedimento – Sanzione per rilascio del visto di conformità e dell’asseverazione in maniera infedele e violazioni commesse dai sostituti nell’attività di
assistenza fiscale – articolo 39 comma 1, lettere a) e b) e comma 3 del d.lgs. 241/1997”.
Nella compilazione del modello F24, i suddetti codici devono essere inseriti nella sezione “Erario”, esclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito
versati”, con l’indicazione quale “Anno di riferimento” dell’anno in cui si realizza la violazione o il ritardo, espresso nella forma “AAAA”.

Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 338 del 21 novembre 2007
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Leggi Anche
Scrivi un commento