Edizione record, a Massa 900 aspiranti ballerini per il Festival della Danza

Edizione record, a Massa 900 aspiranti ballerini per il Festival della Danza

Classica, moderna, contemporanea, hip hop, break dance, canto e musical: cinque giorni di lezioni no-stop. 80 ore di lezione e 20 docenti in pedana a Massa da martedì 7 a sabato 11
luglio.

Nel cast docenti Alessandra Celentano, Mauro Astolfi, l’ex Momix Anthony Heinl, Mauro Mosconi, Damiano Bisozzi, Daniele Baldi, Gus Bembery, i guru della voce Usa, e molti altri.

Info in tempo reale su www.festivalballet.it

Cinque giorni no-stop a passo di danza con il Festival Ballet. La città di Massa (Ms) si prepara ad essere presa d’assalto da 900 aspiranti ballerini professionisti arrivati da tutte le
regioni d’Italia (e anche da Francia e Svizzera) per partecipare alla quarta edizione del Concorso-Stage Internazionale che si aprirà ufficialmente martedì 7 luglio per concludersi
sabato sera con le sfide tra i migliori talenti e la proclamazione dei vincitori durante lo show-finalissima condotta da Paolo Ruffini.

In pedana, per insegnare e dare consigli ai giovanissimi danzatori, i migliori maestri-coreografi internazionali (20 in totale) tra cui spiccano le stelle televisive di “Amici”, Alessandra
Celentano e Mauro Astolfi, Bruno Vescovo e Iride Sauri del Teatro alla Scala di Milano, l’ex Momix Anthony Heinl e Dmitri Chabardin dell’accademia Spid di Milano. In azione vedremo anche lo
specialista del funky Mauro Mosconi, il “talento dell’anno” Damiano Bisozzi, il direttore artistico dell’Ateneo della Danza di Siena Marco Batti, Antonio Desiderio (Giuria) oltre ai pazzi dancer
dell’hip hop con passaporto cosmopolita.

Special-guest il coreografo e ballerino del New York Theatre Ballet, Marco Pelle che terrà un ciclo di lezioni di danza-neoclassica. Curriculae alla mano del corpo docenti: un cast
stellare degno dei migliori format tivù. Attesi, durante la cinque giorni, altri grandi ospiti per assistere agli stage.

La quarta edizione è stata presentata nel corso della conferenza stampa lunedì 29 giugno al Teatro Guglielmi e a cui hanno partecipato, oltre al direttore artistico e ideatore,
Simone Ranieri, l’assessore alla cultura del Comune di Massa, Carmen Menchini; l’assessore provinciale al turismo, Sara Vatteroni; il direttore dell’Apt, Antonio Tarantino; il rappresentante
della Fondazione Cassa Risparmio di Carrara, Giuliano Minuto e l’artista Sara Devoti.

In agenda 80 ore di lezione (ciascuna lezione è di 1 ora e mezzo) tra stage di danza classica e neoclassica, moderna e modern-jazz, contemporanea e hip hop, breakdance e poppin, musical e
canto, tutti i giorni dalle 9 e fino alle 24 (ingresso libero. Info e orari corsi su www.festivalballet.it) nella cornice della “Festival Ballet City”, la città della danza “costruita”
all’interno del Parco della Comasca in località Ronchi (in Via Ronchi) nel cuore verde del litorale versiliese, a pochi passi dalla spiaggia, e dove fino a sabato, si ritroveranno e
suderanno insieme i futuri primi ballerini delle più importanti compagnie italiane. In tutto 10 mila metri quadrati di palcoscenico, distribuiti tra l’open air Festival Ballet Theatre, il
Palazzetto Indoor e la Voice House dove si terranno le lezioni di canto e di musical. All’interno dell’area saranno inoltre presenti gli stand degli sponsor, un ristorante, il bar, uno
spazio incontri, la Vip-Lounge e la sala stampa. Il servizio di trasporto, dalle strutture convenzionate alla Festival Ballet City saranno garantite, come ogni anno, dal Festival Ballet
Bus.

Un’edizione record per l’evento firmato dal team apuano della SimoeCompany di Simone Ranieri con il Patrocinio della Provincia di Massa Carrara, Comune di Massa, Fondazione Cassa Risparmio di
Carrara e Apt che unisce insieme stage e spettacolo, divertimento e friendship, gare e competizione, benessere e relax, vacanza e mare, dando la possibilità a molti giovani di imparare dai
migliori insegnanti, farsi conoscere e per alcuni di loro, i vincitori, entrare nei tempi della danza grazie alle tante borse di studio messe in palio in Italia e all’Estero (Balletto di Milano,
Accademia Spid, Ateneo della Danza, European Dance Alliance, Dance Education, Dance Paris e Texas State University – Department of Theatre and Dance). Tanti i premi, tra cui la preziosa
scultura in marmo bianco di Carrara realizzata dal Consorzio Marmo Artistico e nata da un’idea dell’artista carrarina Sara Devoti. Un pezzo unico che rimanda ai marmi di Michelangelo e alle
Apuane affacciate sul mare.

Ma il Festival Ballet non è solo mezze punte e calzamaglia. Danza classica e moderna. Ha anche un’anima freestyle con la seconda edizione dell’Hip Hop Beach School & Stage diretto da
Daniele Baldi (direttore artistico) che porterà a Massa oltre cento freestyler che si contenderanno nei contest la borsa di studio di una settimana a Parigi. Al Festival scendono in
strada i best-dancer più acclamati d’Italia: Fetto, Ilenia Rossi e Alice. Ed internazionali: il francese William, l’americano Gus Bembery, Carlos e la londinese Nikkie. Otto stelle sui
generis per passare in rassegna tutti gli stili, dal “classico” hip hop alla breakdance fino al poppin e old style.

Infine, il Festival sarà in Tv con strisce quotidiane sul canale satellitare Toscana Channel e sull’emittente locale Antenna 3 (www.antenna 3.tv) in onda anche in streaming, e sulle
frequenze radio di Radio Versilia, emittente radiofonica ufficiale, con appuntamenti giornalieri e dirette.

Leggi Anche
Scrivi un commento