Nutrimento & nutriMENTE

Dolci della tradizione: viaggio alla scoperta della torta bresciana rivisitata dal maestro Massari

Dolci della tradizione: viaggio alla scoperta della torta bresciana rivisitata dal maestro Massari

By paolopz

Difficile, abituati a vederlo in tv a parlare con autorevolezza di pasticceria, pensare che una figura iconica come quella di Iginio Massari possa interessarsi anche a dolci semplici della tradizione che spesso releghiamo alle cucine delle nostre nonne. O forse no.

Perché a pensarci bene è proprio questo uno dei paradigmi della sua arte: rivisitare ed elevare i dolci della tradizione popolare ad alta pasticceria. Ne è un esempio la Torta Bresciana, un dolce da forno tipico della tradizione del comune Lombardo che è anche la città natale di quello che ad oggi viene considerato, a ragione, il più grande Maestro Pasticcere italiano nel mondo. Chi meglio di lui, quindi, può insegnare come fare di questo dolce un vero e proprio capolavoro da portare in tavola?

Dall’apparenza molto classica, questa torta, che ad occhi meno esperti potrebbe quasi sembrare una semplice crostata, nasconde in realtà svariate sorprese. Dentro un fragrante disco di pasta frolla, adagiato su una base di marmellata di arancia, troviamo infatti un cuore tenero composto da una massa al cacao amaro, cubetti di arancia candita, pregiate nocciole del Piemonte e meringa.

Una rivisitazione, quella del maestro Massari, che ci offre un contrasto di gusti che sorprende per freschezza e semplicità e che fa di un dolce povero della tradizione una vera e propria opera d’arte. La torta bresciana non è comunque l’unico esempio di questo tipo, basti pensare al panettone, dolce simbolo di una delle festività più sentite nel nostro paese, che non solo ha conosciuto nuova vita in Italia, ma ha addirittura avuto la possibilità di diventare famoso in tutto il mondo proprio grazie alla nuova vita conferitagli da Iginio Massari.

Non dimentichiamo, del resto, che tutte le sue creazioni sono definite da uno stile che trova fondamento nel perfetto equilibrio di mente e cuore, arte e scienza e conoscenza tecnica e sensibilità. Creazioni che nascono da un connubio di creatività, attenta selezione delle materie prime e cura estrema nella realizzazione e che portano ai risultati che tutti conosciamo, esteticamente perfetti e dal gusto impeccabile.

Non è facile prendere dei dolci che rappresentano pezzi di storia e cultura e rivisitarli per renderli attuali senza privarli della loro natura e, anzi, conferendogli nuova vita. Ma a Iginio Massari questo riesce bene, perché dietro al pasticciere pluripremiato famoso in tutto il mondo si nasconde un uomo dalla profonda sensibilità che ha a cuore le sue radici ed è fortemente legato alla propria città. Lo dimostra il fatto stesso che pur avendo girato il mondo appena può torna alla sua Pasticceria Veneto, inaugurata nel 1971, dove ha il suo studio e il suo laboratorio dove ha dato e continua a dar vita alle sue creazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: