Dati Inail sugli incidenti sul lavoro: la maggior parte degli incidenti mortali accade nella prima ora della giornata lavorativa

Dati Inail sugli incidenti sul lavoro: la maggior parte degli incidenti mortali accade nella prima ora della giornata lavorativa

E’ durante la prima ora di lavoro che si verificano in prevalenza gli infortuni mortali: nei settori dell’industria e dei servizi, ben il 19,6% di tutti gli infortuni con esito mortale accade
all’inizio della giornata lavorativa. Le motivazioni sono molto probabilmente dovute al fatto che alla ripresa dell’attivita’ dopo il riposo, l’attenzione, la concentrazione e tutte le funzioni
psicofisiche non sono ancora giunte al loro massimo.
I dati INAIL relativi al 2007, ultimo anno di cui sono disponibili i dati definitivi, evidenziano che sono soprattutto le attivita’ del settore Servizi che risentono di queste carenze della prima
ora, con il 19,6% di tutti gli infortuni mortali. Nell’ambito dei servizi, e’ il comparto dei Trasporti che fa addirittura registrare una percentuale dei decessi della prima ora superiore alla
media (23,6%).
Anche nei settori dell’industria le morti avvengono soprattutto durante la prima ora, specialmente nelle industrie manifatturiere (19,3%). Anomala invece la situzione nelle Costruzioni, dove si
registra un picco solo alla 30 ora di lavoro (17,5%), seguito da una discesa nelle ore successive ed una sensibile risalita alla 70 ora (12,4%), quando verosimilmente la stanchezza si fa sentire
con la conseguente mancanza di cautele e di attenzione. Gli infortuni mortali durante la prima ora di attivita’ riguardano quasi esclusivamente gli uomini, con oltre il 96% di eventi; la classe
di eta’ piu’ colpita e’ quella centrale, dai 35 ai 49 anni (57%). Sempre i dati INAIL relativi al 2007, mentre confermano i 1.207 infortuni mortali sul lavoro avvenuti nell’anno, pongono in
rilievo i pericoli rappresentati dalla strada: ben 342 morti sono avvenute sulla strada ed hanno interessato autotrasportatori, agenti e rappresentanti di commercio, ecc, mentre 287 decessi sono
quelli avvenuti in itinere, cioe’ durante il percorso casa – lavoro e viceversa.
  Sommando i decessi verificatisi in occasione di lavoro con quelli in itinere, si hanno ben 629 infortuni mortali che sono avvenuti sulle strade, cioe’ il 52,1% di tutti i decessi.

Leggi Anche
Scrivi un commento