Dall'esperienza cooperativa una spinta a tutta l'agricoltura Toscana

Toscana – “Dall’esperienza cooperativa giunga una spinta a tutto l’agroalimentare per superare i problemi di frammentazione e scarsa competitività”, lo ha detto l’assessore
regionale all’agricoltura Susanna cenni rivolgendosi al mondo delle cooperative, riunito in occasione dell’assemblea annuale di Fedagri-confcooperative Toscana svoltasi stamani presso la
Cooperativa di Legnaia, in via Baccio da Montelupo, a Firenze.

L’assessore ha rivolto un invito a cogliere le numerose opportunità offerte dal Piano di sviluppo rurale per sostenere la competitività sul mercato.
“Qualità, diversificazione produttiva, accordi di filiera: sono questi i tre capisaldi del piano 2007-2013 nei quali le centrali cooperative potranno trovare preziose occasioni di
investimento” ha detto. “Esistono già positive esperienze di collaborazione fra le principali centrali cooperative della Toscana – ha aggiunto – Ora occorre lavorare ancora a fondo su
queste intese per costruire accordi di filiera, che la Regione, attraverso il Psr sosterrà, al fine di rafforzare tutti i soggetti della catena produttiva, garantendo maggiori sbocchi
sui mercati”.

Ma la realtà cooperativa, che vanta esperienze di eccellenza in vari settori dell’agricoltura, potrà trovare opportunità anche in tutti gli interventi relativi alle
politiche di qualità (dalle misure agroambientali, a quelle per i sistemi di qualità, sino agli interventi per migliorare il paesaggio rurale e la sua fruibilità), e a
quelle di diversificazione (basti pensare ai finanziamenti nell’ambito delle agrienergie). “Siamo all’avvio di una serie integrata di interventi di grande valore. Di qui al 2013 diamo vita ad
alcuni grandi progetti agroalimentari integrati: le risorse ci sono: ora – ha detto rivolgendosi al mondo cooperativo – mettete in campo le idee”.

Massimo Orlandi

Leggi Anche
Scrivi un commento