Da Sos Turista alcuni consigli per le vacanze natalizie

Con il Natale arrivano anche le vacanze: Federconsumatori, Movimento consumatori e Adiconsum, tramite il servizio Sos Turista, danno consulenza e consigli utili per trascorrere al meglio le
proprie ferie ed evitare le controversie in materia turistica.

Se è stato prenotato un soggiorno, è bene inviare un fax di conferma di una prenotazione telefonica specificando quanto concordato. Nel caso in cui sia stata versata una caparra e
la prenotazione viene disdetta, è diritto dell’albergatore trattenere la caparra; se, invece, nonostante la prenotazione e la caparra, la camera non è più a disposizione,
vige il diritto alla restituzione del doppio della somma versata. Nell’ipotesi in cui si è costretti a terminare il soggiorno prima del previsto, l’albergatore può chiedere
l’importo relativo alla camera ma non può pretendere anche il pagamento dei pasti. Sul fronte della ristorazione si ha diritto a sapere in anticipo quanto si spenderà, compreso il
coperto, specificando se vi sono tariffe maggiorate per il servizio al tavolo.

Nel caso di inconvenienti per un “viaggio tutto compreso”, per un risarcimento, è necessario inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno, entro dieci giorni lavorativi dalla data
del rientro, indirizzandola al tour operator, organizzatore del viaggio, e all’agenzia presso cui il viaggio è stato acquistato. Se infine è stato acquistato un biglietto aereo ma
il nostro posto lo trovassimo già assegnato oppure il volo venisse cancellato, si ha sempre diritto a un risarcimento proporzionale alla lunghezza del percorso.

Leggi Anche
Scrivi un commento