Contro la riforma Gelmini un corteo “sorridente”

 

Striscioni, palloncini colorati ed un lunghissimo corteo pacifico.

Si sta svolgendo così la protesta contro la riforma della scuola del ministro Gelmini.

Dietro gli striscioni che aprono il corteo i segretari dei sindacati che hanno organizzato lo sciopero generale: Cgil, Cisl, Uil scuola, Snals Confsal scuola, Gilda e Unams.

Sfilano anche il leader del Pd Veltroni e dell’Italia dei Valori Di Pietro. Davanti a tutti un camioncino che diffonde musica, perchè i sindacati vogliono “che sia un corteo
sorridente”.

E aggiungono che la protesta non si fermerà qui ma seguiranno subito altre iniziative.

Difficile per ora quantificare la partecipazione. Migliaia i pullman e quattro treni speciali sono stati organizzati per consentire agli studenti di tutta Italia di partecipare alla
manifestazione nella Capitale.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento