Consorzio Tutela Formaggio Asiago, nel 2008 vola la produzione del Fresco. Il prezzo tiene

Consorzio Tutela Formaggio Asiago, nel 2008 vola la produzione del Fresco. Il prezzo tiene

Si e’ riunita nei giorni scorsi nella Sala Consiglio del Municipio di Asiago l’Assemblea dei Soci del Consorzio Tutela Formaggio Asiago. E’ stata approvata la relazione del Consiglio di
Amministrazione sull’attivita’ svolta dall’organismo di tutela della rinomata produzione casearia DOP veneto-trentina nel 2008. E’ stata l’occasione, per il presidente Roberto Gasparini e per
il CdA, di tracciare anche un bilancio piu’ ampio, a conclusione del proprio mandato triennale 2006/09.

La produzione complessiva di Formaggio Asiago nel 2008 e’ stata pari a 1.738.000 forme ( 41.000, 2,4%) per un peso di 23.318 tonnellate. L’Asiago Fresco – o “Pressato” – si e’ fermato poco
sotto il milione e mezzo di forme, 1.463.000 ( 73.000, 5,3%), mentre e’ diminuita quella di Asiago Stagionato. “La produzione dell’Asiago Fresco riprende l’espansione che ha caratterizzato
negli anni questa tipologia, che ora rappresenta l’88% del total”, ha detto il presidente Gasparini.

Per quanto riguarda i prezzi alla fonte, ossia dell’Asiago all’ingrosso, nel corso del 2008 e’ proseguito il recupero gia’ riscontrato nel 2007, mediamente 7,4%, dato significativamente
superiore ad altre pregiate produzioni DOP italiane. Al dato non e’ corrisposto generalmente un aumento dei prezzi al consumo, rimasti pressoche’ stabili.

“La constatazione che gli altri settori dell’economia stanno forse peggio di noi” ha detto il presidente del Consorzio, Roberto Gasparini, “rappresenta una consolazione ben magra. Dopo un primo
semestre 2008 positivo, i formaggi maggiormente trattati sui mercati globali hanno perso oltre il 35% della loro quotazione. Di conseguenza in tutta Europa e’ sceso anche il prezzo del latte ed
il burro ha perso circa il 47%. Nel 2008”, ha proseguito il Presidente, “i costi di produzione sono cresciuti mediamente dell’11%: mangimi 14%, carburanti 21% e concimi 40%. Si profila quindi”,
ha concluso, “un’ulteriore riduzione dei redditi degli agricoltori”.

Nel corso del 2008 il Consorzio ho effettuato 544 sopralluoghi in punti vendita, 6 presso grossisti e confezionatori, 83 presso caseifici produttori e 340 presso aziende agricole che producono
latte destinato ad Asiago. Sono stati prelevati 365 campioni per l’esecuzione di 1.551 analisi chimiche, fisice e microbiologiche. A seguito di questa attivita’, istituzionale di tutela della
DOP, vi sono state 8 segnalazioni di irregolarita’ amministrative all’Ispettorato Centrale Controllo Qualità e 5 deferimenti all’Autorita’ Giudiziaria.

L’attività promozionale e’ proseguita con due distinte campagne, una istituzionale ed una per la valorizzazione dell’Asiago Stagionato. Inoltre si sono svolti seminari informativi per
punti vendita e chef, un concorso per il “Miglior Formaggio di Malga”, campagne promozionali negli Stati Uniti ed in Svizzera ed una collaborazione con il Consorzio Tutela del Vino Prosecco DOC
di Conegliano e Valdobbiadene che portera’ ad una campagna promozionale congiunta in Germania ed Austria una volta ottenuto il parere positivo dalla Commissione Europea.

Grazie alla collaborazione della Comunita’ Montana “Spettabile Reggenza dei 7 Comuni”, ben otto malghe hanno proseguito nell’estate del 2008 la produzione di formaggio Asiago.

E’ stato quindi nominato il nuovo CdA, che guidera’ il Consorzio nel prossimo triennio 2009/11. Sono risultati eletti Roberto Gasparini (Latterie Vicentine, Schio VI), Fabio Finco (Casearia
Monti Trentini, Grigno TN), Gilberto Bertinazzo (Caseificio San Vito, Povolaro VI), Antonio Bortoli (Lattebusche, Sandrigo VI), Gianluigi Cadore (Caseificio Casona, Pozzoleone VI), Antonio Dal
Maso (Latteria Sociale, Montebello VI), Mario Dalla Riva (Latteria Soligo, Breganze VI), Nisio Paganin (Agriform, Carre’ VI), Fiorenzo Rigoni (Caseificio Pennar, Asiago VI), Gianni Torresan
(Latterie Trevigiane, Vedelago TV), Antonio Zaupa (Zogi, Monte di Malo VI).

All’assemblea hanno preso parte il Sindaco di Asiago, Andrea Gios, il Presidente della Comunita’ Montana “Spettabile Reggenza dei 7 Comuni”, Giancarlo Bortoli e l’assessore al Patrimonio di
Asiago Gianbattista Rigoni Stern, competente per le malghe gestite dal Comune, gia’ funzionario della Spettabile Reggenza responsabile di tutti gli alpeggi del piu’ grande comprensorio di
pascoli d’Europa. Il Sindaco di Asiago ed il Presidente della Comunita’ Montana hanno confermato che la priorita’ assoluta dell’azione politica del proprio governo della cosa pubblica e’
rivolta alla salvaguardia dell’ambiente naturale e rurale ed hanno condiviso la strategia del Consorzio di Tutela volta a rafforzare il legame con il territorio.

La successiva riunione del CdA ha quindi confermato presidente del Consorzio di Tutela, il sig. Roberto Gasparini ed eletto vicepresidente il sig. Fabio Finco.

Leggi Anche
Scrivi un commento