Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria: le conseguenze sul sistema italiano restano contenute

Si è svolta il 30 settembre la riunione del Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria, per esaminare gli sviluppi più recenti delle tensioni sui
mercati finanziari internazionali e nazionali.

Alla riunione, presieduta dal ministro dell’Economia e delle Finanze, Giulio Tremonti, hanno partecipato il Governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, il Direttore generale del
tesoro Vittorio Grilli, il Presidente dell’Isvap Giancarlo Giannini, il Presidente della Consob Lamberto Cardia.

Dall’analisi dei recenti andamenti dei mercati e dalle analisi condotte dalle Autorità di supervisione e vigilanza emerge che le conseguenze sul sistema bancario e
assicurativo italiano rimangono contenute e che la situazione di liquidità delle banche italiane è adeguata.

Il Comitato ha convenuto sull’opportunità di continuare a mantenere sotto costante osservazione la situazione e di tenere periodiche riunioni di aggiornamento.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento