Coldiretti: i primati del Made in Italy a tavola

– Leadership italiana nell’Europa allargata per l’agricoltura biologica con oltre un terzo delle imprese e oltre un quinto della superficie, 50mila le imprese impegnate (45mila
agricole) nella coltivazione di oltre 1milione di ettari destinati a foraggio, cereali, olivi, viti, agrumi, frutta, ortaggi e l’allevamento di 200mila bovini, 800mila pecore e capre, oltre
30mila maiali, circa un milione tra polli e conigli e 70mila alveari, il fatturato nazionale complessivo del settore «bio» è stimabile in 2,5 miliardi di Euro.

163 – Prodotti a denominazione o indicazione di origine protetta riconosciuti dall’Ue (Dop/Igp) (53 prodotti ortofrutticoli, 38 oli extravergini d’oliva, 33 formaggi, 28 prodotti a base
di carne, 3 prodotti da panetteria, 3 spezie o essenze, 2 aceti, 2 prodotti di carne e frattaglie fresche e 1 miele).

4372 – Prodotti tradizionali censiti dalle Regioni (1.301 paste fresche e prodotti panetteria, biscotteria, pasticceria, confetteria, 1.230 prodotti vegetali allo stato naturale o
trasformati, 730 carni, frattaglie fresche e loro preparazione, 454 formaggi, 147 bevande analcoliche, distillati e liquori, 149 prodotti di origine animale come miele, lattiero-caseari escluso
il burro, 139 preparazioni di pesci, crostacei e tecniche particolari di allevamento, 142 piatti composti o prodotti della gastronomia, 47 grassi come burro, margarina e oli, 33 condimenti).

481 – Vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica (327 vini Doc, 34 Docg e 120 Igt pari ad oltre il 60% della
produzione vinicola nazionale).

Fonte: Elaborazioni Coldiretti su dati MIPAAF

Leggi Anche
Scrivi un commento