Banco Farmaceutico del Friuli Venezia Giulia

Banco Farmaceutico del Friuli Venezia Giulia

Udine – “Un’iniziativa che nasce nel segno del rispetto della centralità e dei bisogni della persona e dalla disponibilità di molti a donare in modo gratuito senza chiasso ed
alcun protagonismo”. Così ha commentato l’assessore regionale alla Salute, Vladimir Kosic, il significativo lavoro svolto dal Banco Farmaceutico del Friuli Venezia Giulia, i soci del quale
hanno commemorato i primi dieci anni d’attività. All’incontro hanno partecipato il consigliere regionale Giorgio Venier Romano, il sindaco di Udine Furio Honsell e l’assessore provinciale
Adriano Piuzzi.  

L’associazione Banco Farmaceutico Onlus, che nasce nel 2000 dall’incontro tra la Compagnia delle Opere e l’associazione lombarda fra i titolari di farmacia, organizza ogni anno, il secondo sabato
di febbraio, la Giornata Nazionale della Raccolta del Farmaco, nel corso della quale migliaia di volontari, all’interno delle farmacie che aderiscono all’iniziativa, invitano i cittadini
ad acquistare un farmaco per poi donarlo a coloro che non se lo possono permettere. Secondo l’ultimo rapporto annuale dell’Istat sono infatti oltre due milioni e mezzo (l’11.1 p.c.) le famiglie
italiane in difficoltà nel sostenere le spese mediche.

Il Banco Farmaceutico ha scelto con quest’iniziativa di sostenere le realtà assistenziali già presenti sul territorio. All’approvvigionamento dei farmaci con le donazioni dei
cittadini sono poi da aggiungere le donazioni delle aziende farmaceutiche, che contribuiscono ad aumentare significativamente il numero delle medicine raccolte. L’anno scorso sono stati
così donati in un solo giorno 325mila farmaci: all’iniziativa hanno aderito due persone su tre dei clienti della quasi 3mila farmacie italiane coinvolte. In 9 anni sono stati in questo
modo raccolti oltre 1 milione 700mila farmaci per un valore economico di circa 10 milioni di euro. Sul territorio regionale la raccolta del 2009 ha incontrato la partecipazione di 137 farmacie,
di 650 volontari provenienti da varie associazioni e della gente che ha donato i farmaci: più di 17 mila farmaci sono stati distribuiti attraverso 87 enti assistenziali tra circa 14 mila
bisognosi.  

Nel sottolineare l’importanza della crescita e del radicamento dell’iniziativa sul territorio regionale e del coinvolgimento di numerosi farmacisti e volontari, Kosic ha ricordato come siamo
tutti chiamati a contribuire alla crescita dello spessore del welfare nella comunità di riferimento.  

Quest’anno la Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco avrà luogo il 13 ed il 15 febbraio. Nella nostra regione sarà possibile effettuare la donazione in 59 farmacie della
provincia di Udine, in 30 del Pordenonese, in 32 della provincia di Trieste ed in 17 dell’Isontino.

regione.fvg.it

Leggi Anche
Scrivi un commento