Arena di Gatteo: la FLAI non si arrende

Durante l’ultimo incontro, presso la Regione Emilia-Romagna, Arena ha respinto quella che poteva essere un’ipotesi di soluzione, ossia la proposta di scorporare il progetto di riorganizzazione
aziendale in due fasi, tra riconversione industriale e commerciale, da avviare in tempi diversi.

Ancora nessuna proposta, invece, da coloro che sostenevano che il territorio fosse in grado di garantire la ricollocazione dei lavoratori di Gatteo.

Per il Segretario nazionale della Flai, Antonio Mattioli, non è possibile che questa vertenza continui nell’indifferenza totale, attraverso il gioco dello «scaricabarile». In
ballo c’è il futuro di 357 persone che finora non hanno ricevuto alcuna garanzia né in termini occupazionali né in termini di tutela del reddito.

La Flai continuerà a sostenere in tutte le sedi l’accordo convenuto in sede ministeriale e continuerà a cercare percorsi e strumenti utili alla soluzione di questa vicenda
nell’ambito del coordinamento nazionale di gruppo e ripristinando il tavolo regionale.

Laura Svaluto Moreolo

Leggi Anche
Scrivi un commento