Apprendistato per espletamento del diritto-dovere di istruzione

Il Ministero del lavoro, con nota n. 36 del 29 novembre 2007, ha risposto all’istanza di interpello avanzata da Federmeccanica in merito alla disciplina applicabile al contratto di
apprendistato per l’espletamento del diritto-dovere d’istruzione.
Il Ministero ha ribadito che l’apprendistato è l’unico contratto di lavoro stipulabile a tempo pieno da chi abbia meno di 18 anni (fatta eccezione per i minori in possesso di qualifica
professionale) e che esso è finalizzato, appunto, “al conseguimento di una qualifica d’istruzione e formazione professionale”.
Tuttavia, poiché la disciplina del rapporto di apprendistato per l’espletamento del diritto-dovere d’istruzione e formazione è connessa alla riforma del sistema d’istruzione
prevista dalla L. n. 53/2003, oggi non è operativa.
Il Ministero, comunque, ha ricordato che per i giovani di età compresa tra i 16 e 18 anni appartenenti al settore metalmeccanico, per i quali non risulti ancora utilizzabile
l’apprendistato per l’espletamento del diritto-dovere di istruzione e formazione, può essere applicata la disciplina di cui alla “L. n. 25/1955, come modificata ed integrata dalla L. n.
56/1987 e dalla L. n. 196/1997 e si deve fare riferimento al CCNL del 7 maggio 2003, salvo per la parte retributiva, rispetto alla quale si dovrà tenere conto della regolamentazione
contenuta nel più recente CCNL del 19 gennaio 2006”.

Ministero del Lavoro, nota n. 36 del 29 novembre 2007
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Leggi Anche
Scrivi un commento