Antitrust: rilanciare le liberalizzazioni per far crescere il paese

Far ripartire in modo deciso le liberalizzazioni, è quanto chiede l’Antitrust in un documento inviato a governo e Parlamento, l’Autorità indica i settori strategici in cui
intervenire, dalle infrastrutture ai carburanti, dal commercio ai servizi finanziari, dall’energia ai trasporti, dalle farmacie alle assicurazioni, perché, scrive il garante, «la
mancanza di concorrenza e lentezza del processo decisionale pubblico rappresentano un freno per la crescita del paese».

Tra le proposte, quella di dare maggiore libertà ai commercianti abrogando i vincoli sui saldi e sugli orari di apertura; liberalizzare la distribuzione dei carburanti puntando sulla
grande distribuzione organizzata e gli operatori indipendenti; favorire l’accesso di nuovi soggetti imprenditoriali nel settore del gas; più chiarezza informativa nel settore bancario,
più concorrenza in quello assicurativo, ma anche la separazione proprietaria delle ferrovie dello Stato per eliminare la molteplicità di ruoli e funzioni esercitati, e infine
al’abolizione del numero chiuso per alcune professioni come notai e medici di famiglia.

Leggi Anche
Scrivi un commento