Al via la vendemmia del Brunello a Montalcino

 

“Le quantità previste sono nella media degli ultimi 2-3 anni”, spiega Patrizio Cencioni, presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino.

La vendemmia 2008 del Brunello è al via: sono stati raccolti proprio in questi giorni i primi grappoli di uva Sangiovese della denominazione toscana. Le previsioni per la
raccolta sono al momento eccellenti: le uve si presentano in una condizione ottimale e l’andamento climatico è ideale.

“Dal punto di vista meteorologico – spiega Patrizio Cencioni, Presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino – l’andamento dell’annata è stato buono: a seguito di un inverno
piuttosto intenso nelle piogge, anche se non particolarmente freddo, la primavera è stata molto regolare sia dal punto di vista delle precipitazioni che delle temperature. Dal
punto di vista della quantità – continua Patrizio Cencioni – le previsioni sono per una raccolta che si allinea alla media degli ultimi 2-3 anni”.

“Le piogge, con fasi alterne, sono proseguite – continua Cencioni – fino a metà giugno, mentre i periodi con temperature elevate si sono alternati in giugno e in luglio con
momenti più freschi e con precipitazioni. Con questo andamento climatico le prime fasi di sviluppo della vite, dal germogliamento primaverile fino all’invaiatura, sono risultate
piuttosto ritardate. La grandinata del giorno di Ferragosto ha colpito zone piuttosto limitate del territorio di Montalcino”.

Sono in corso anche le vendemmie delle uve per i vini Rosso di Montalcino, Moscadello di Montalcino e Sant’Antimo; la previsione è di poter concludere le operazioni entro
la prima decade del mese di ottobre.

Leggi Anche
Scrivi un commento