Al valico del Brennero migliaia di allevatori Coldiretti

Al valico del Brennero migliaia di allevatori Coldiretti

A partire dalla prima mattina di martedì 21 luglio la Coldiretti inizia dal Brennero la mobilitazione in difesa del latte e dei formaggi Made in Italy minacciati dalle importazioni di
sottoprodotti e semilavorati industriali che vengono spacciati come italiani per la mancanza di un corretto sistema di etichettatura.

Sarà la più grande mobilitazione degli ultimi anni con migliaia di allevatori, provenienti da tutte le Regioni alla frontiera per sapere che “cosa arriva e dove va a finire”. Dal
valico del Brennero giungono in Italia miliardi di litri di latte, cagliate e polveri all’anno destinati a finire in tavola senza alcuna informazione ai consumatori.

L’obiettivo di difendere il Made in Italy dalle stalle allo scaffale dei supermercati attraverso una etichettatura trasparente sui prodotti alimentari importati sarà sostenuto da blitz che
si svilupperanno contemporaneamente in luoghi strategici in tutte le Regioni italiane e che saranno opportunamente comunicati. Il presidente della Coldiretti Sergio Marini guiderà il
presidio al valico del Brennero a partire dalle ore 9,30 di martedì 21 luglio.

Leggi Anche
Scrivi un commento