Aglio e cipolla aiutano l’assorbimento di ferro e zinco

Aglio e cipolla aiutano l’assorbimento di ferro e zinco

Consumare aglio e cipolla fa aumentare (fino a 7 volte) la capacità di assorbire il ferro e lo zinco presenti nei cereali.

A dirlo, una ricerca del Technological Research Institute (del Mysore, India) diretto dal dottor Srinivasan Krishnapura e pubblicata da “Journal of Agricultural and Food Chemistry”.

Gli studiosi hanno creato un modello dell’intestino, simulando il passaggio di cibo e la digestione. A tale scopo, hanno utilizzato riso sorgo e ceci sia cotti che crudi, insieme a quantitativi
modesti di aglio (da 0,25 a 0,50 ogni 10 grammi di cereali) e cipolla (da 1,5 a 3 grammi ogni 10 grammi di cereali).

Il test ha mostrato come entrambi i bulbi facessero aumentare del 70% l’assorbimento di ferro. Riguardo allo zinco, i dati hanno mostrato variabilità: dal 10,4 al 159,4% in concomitanza
all’assunzione di riso e sorgo e dal 9,48 al 49,8% con i ceci.

Gli studiosi spiegano la situazione con l’alto contenuto di zolfo di aglio e cipolla e con gli zolfo-aminoacidi, come la cisteina.

La carenza di ferro e zinco è problema diffuso, in grado di interessare il 30% della popolazione globale ed è probabilmente causata dalla difficile assimilazione dei minerali.

Allora, il lavoro del dottor Krishnapura e colleghi potrebbe rappresentare una soluzione.

Concludono gli esperti: “Le informazioni rilevate attraverso questo studio circa l’influenza delle fonti naturali di zolfo sulla bio disponibilità dei minerali provenienti da cereali
è nuovo, e dispone di un’applicazione promettente per una strategia alimentare che riduca le carenze di questi nella popolazione”.

Fonte: Smita Gautam, Kalpana Platel and Krishnapura Srinivasan, “Higher Bioaccessibility of Iron and Zinc from Food
Grains in the Presence of Garlic and Onion”,
J. Agric. Food Chem., Articles ASAP , July 2, 2010 (Article), DOI: 10.1021/jf100716t

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento