8 marzo, Napolitano: «ingiustificabile disparità delle Donne in Parlamento»

L’otto marzo, per il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è l’occasione anche per riaffermare la dignità delle persone e l’importanza dello stato di diritto quando
l’autonomia delle donne viene messa in discussione. «Anche quando si contestano comportamenti, talvolta persino da parte dei pubblici poteri, che feriscono l’autonomia delle decisioni
riconosciute dalla legge alle donne, quella che si solleva è una questione di dignità delle persone».

Il discorso è stato pronunciato al Quirinale durante la cerimonia ufficiale della festa della donna, che oggi compie 100 anni. Nel suo intervento Napolitano ha parlato dell’importanza
dell’equilibrio dei generi in tutti gli ambiti della società, richiamando i partiti all’osservanza dell’art 51 della Costituzione, che prescrive pari opportunità nell’accesso alle
cariche elettive, nella formazione delle liste elettorali.

Leggi Anche
Scrivi un commento