Zimbabwe: per la prima volta Mugabe ammette la sconfitta

Robert Mugabe, il presidente-dittatore dello Zimbabwe, al potere da 28 anni, ha ammesso la sconfitta alle elezioni. Un’ammissione non pubblica, ma finora riservata ai familiari e ai più
stretti collaboratori che starebbero tentando di convincerlo a dare le dimissioni. Secondo l’ambasciatore all’Onu del paese sudafricano Mugabe, che non è più apparso in pubblico
dal giorno delle elezioni, non intende lasciare lo Zimbabwe come si è invece sostenuto negli ultimi giorni. Mentre si attendono accora i risultati definitivi del voto, i dirigenti del
partito di Mugabe hanno proposto un governo di unità nazionale da formare con la vincente opposizione per aiutare il paese ad attraversare senza derive violente la difficile transizione.

Leggi Anche
Scrivi un commento