Welfare: firmato il Protocollo sulla Cooperazione

Il 10 ottobre il Ministro del Lavoro Cesare Damiano, il Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Stradiotto e le associazioni del mondo della cooperazione (Confcooperative,
Legacoop, CGIL, UIL) hanno siglato il Protocollo sulla Cooperazione che fa parte del Protocollo sul Welfare dello scorso 23 luglio.

In esso i firmatari si impegnano a costituire presso le Direzioni Provinciali del Lavoro appositi Osservatori permanenti composti dai rappresentanti delle Parti Sociali firmatarie, dell’Inps e
dell’Inail, con la funzione di rendere più efficace l’attività ispettiva nel sanzionare i comportamenti scorretti e più efficiente nell’utilizzazione delle risorse a
disposizione.
Tali Osservatori verranno monitorati e coordinati dalle Direzioni Regionali del Lavoro e la loro costituzione verrà avviata il 31 ottobre prossimo. Entro novembre, invece, verrà
effettuata in sede nazionale una prima verifica sull’andamento del processo di costituzione degli Osservatori e la valutazione delle attività svolte verrà realizzata con cadenza
trimestrale.
Il Protocollo, inoltre, prevede che il Governo attui “ogni idonea iniziativa amministrativa affinché le cooperative adottino trattamenti economici complessivi del lavoro subordinato non
inferiori a quelli previsti dal contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritto dalle associazioni del movimento cooperativo e dalle organizzazioni sindacali”.
Il Governo, infine “adotterà i provvedimenti atti ad assicurare l’applicazione dell’istituto della revisione cooperativa all’intero universo delle società cooperative, prevedendo
la necessità della revisione cooperativa per l’aggiudicazione degli appalti pubblici”.

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Protocollo sulla Cooperazione
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Leggi Anche
Scrivi un commento