Vertice FAO, Ahmadinejad attacca l'ONU

Polemiche e provocazioni hanno caratterizzato l’intervento del presidente iraniano Ahmadinejad alla Fao. Il presidente ha denunciato l’esistenza di una coalizione contro lo sviluppo della
produzione e del ricorso all’energia nucleare che è, sottolinea, pulita ed economica. Parole critiche nei confronti gli organismi decisionali dell’Onu, controllati da paesi che
«pensano solo ai loro interessi» e da «volontà varie mosse occasionalmente da motivazioni diaboliche».

Per questo Ahmadinejad propone la creazione di un organismo internazionale indipendente e autorevole per regolare in modo equo e giusto il mercato alimentare e organizzare tutte le questioni
correlate, dalla produzione al consumo. Critiche e contestazioni al presidente iraniano sono giunte dal mondo politico e dalla comunità ebraica. Un corteo di giovani, donne e bambini
ebrei è partito dal Portico d’Ottavia, nel ghetto di Roma verso la sede della Fao.

Leggi Anche
Scrivi un commento