Vertenza Sadam, firmato l'accordo: salvi 40 posti di lavoro

Toscana, 10 Dicembre 2007 – «Quaranta posti di lavoro recuperati grazie ad un progetto di riconversione rispettoso dell’ambiente e fondato esclusivamente sulla filiera locale,
siamo pertanto pienamente soddisfatti di questo accordo, che definiamo un buon successo perché frutto di un lavoro serio e complesso, a cui tutti gli attori hanno partecipato
attivamente».

Con queste parole Susanna Cenni, assessore all’agricoltura della Regione Toscana, ha commentato l’esito positivo della vertenza dell’ex zuccherificio Sadam di Castiglion Fiorentino.
«L’accordo – ha continuato l’assessore – è frutto di un lunghissimo lavoro di mediazione, affinamento e analisi dei dettagli. Oggi però, dopo oltre sette ore di confronto,
è stato finalmente sottoscritto un protocollo tra le parti, che prevede la riconversione e il riutilizzo dell’ex zuccherificio.»
Il documento finale sottoscritto dai rappresentanti istituzion! ali di R egione Toscana, Provincia di Arezzo, Comune di Castiglion Fiorentino, dai sindacati e dalla Sadam/Powercrop è un
documento profondamente diverso dalla proposta originariamente presentata dalla parte industriale.
«Abbiamo ottenuto un risultato rilevante, che avrà nel prossimo futuro un importante ricaduta sull’agricoltura, che consentirà il riassorbimento di quaranta lavoratori,
intervenendo su un complesso recupero dell’area che ospita l’ex zuccherificio», ha concluso Susanna Cenni.

L’ipotesi di riconversione prevede la realizzazione di una caldaia alimentata a biomasse, capace di sviluppare una potenza di 17 megawatt termici e 7 Mw elettrici, di un motore ad olio vegetale
proveniente da semi di girasole, con una potenza di 11 Mw elettrici. Nella zona è prevista anche la realizzazione di un parco fotovoltaico da 2 Mw elettrici.
Il progetto definitivo verrà predisposto entro 5 cinque mesi e una volta terminata la fase delle autorizzazioni, l’attivazione degli impianti dovrebbe avvenire entro 20 mesi dall’avvio
dei lavori.

Cristiano Lucchi

Leggi Anche
Scrivi un commento