Valbona: l'impiego verso l'eccellenza

Lozzo Atestino – Valbona ha intrapreso il percorso volto al conseguimento del “Committed to Excellence”, importante riconoscimento a livello europeo rilasciato dall’European Foundation
for Quality Management per certificare le aziende che mirano all’Eccellenza aziendale e che si sono impegnate attivamente nell’ottimizzazione di tutti i comparti.

“Eccellenza in particolare significa ascoltare attivamente i clienti, i loro suggerimenti, le loro esigenze e capire se sono soddisfatte delle risposte che l’azienda fornisce” ha spiegato Piero
Cavallini, direttore generale e commerciale di Valbona.

Uno degli step necessari per il raggiungimento degli obiettivi è il questionario valutativo dei prodotti e dei servizi offerti per aiutare Valbona, specializzata nella lavorazione e
conservazione delle verdure, a misurare la soddisfazione dei suoi clienti. Il tema della “customer satisfaction” è infatti da sempre al centro della filosofia dell’azienda sita ai piedi
dei Colli Euganei, la quale non può prescindere, nel suo percorso di miglioramento continuo, dall’ascolto delle esigenze del consumatore.

Il questionario valutativo dei prodotti e dei servizi offerti verrà inviato da Valbona a mezzo e-mail ai Buyer, Category e Capi Reparto della distribuzione e permetterà di
giudicare la soddisfazione del cliente sotto molteplici aspetti: dagli attributi dei prodotti (qualità organolettiche e tracciabilità di filiera), all’efficacia e l’efficienza del
servizio (tempi e modalità di consegna), dall’attività di marketing, fino all’immagine dell’azienda e alla completezza di gamma e alla capacità propositiva.

“La rilevazione della soddisfazione della clientela diventa per Valbona spunto e riflessione per una valutazione della qualità dei propri prodotti e dei servizi forniti e
opportunità per un miglioramento degli stessi”, spiega Tiziana Soprano, marketing manager dell’azienda. “Il quadro complessivo del rendimento che emergerà dall’indagine
sarà indispensabile per l’azienda al fine di individuare le eventuali aree su cui intervenire e per poter attuare un conseguente piano di miglioramento”.

L’utilizzo di questo importante strumento di autovalutazione si inserisce perfettamente all’interno del concetto di “customer satisfaction” che, da sempre, è al centro della filosofia
aziendale della ditta sita ai piedi dei Colli Euganei, la quale non può prescindere, nel suo percorso di miglioramento continuo, dall’ascolto delle esigenze del cliente.

Ascoltare i bisogni della clientela e studiarne aspettative ed abitudini non è solo un metodo già consolidato nella politica aziendale, ma vuole essere soprattutto una strategia
per il futuro. Un primo passo per arrivare ad uno stato di “qualità globale” anche nei confronti del cliente finale.

Questo importante strumento di autovalutazione sarà per Valbona anche un modo per costruire una partnership solidale con i propri clienti e porsi come “il nuovo riferimento” in un
mercato sempre più concorrenziale e animato da una molteplicità di prodotti.

Leggi Anche
Scrivi un commento