Un ormone è in grado di prevedere l'età della menopausa

L’età della menopausa può essere prevista molto più realisticamente, è quanto sostiene un nuovo studio condotto all’University Medical Center di Utrecht (Paesi
Bassi), il quale rileva come i livelli dell’ormone anti-mulleriano (Amh) siano collegati ai sintomi iniziali della menopausa, permettendo di specificare in modo molto più accurato della
sola età anagrafica l’età riproduttiva delle donne.

I livelli di Amh nel sangue riflettono il numero di piccoli follicoli presenti nelle ovaie delle donne. Questa scorta di follicoli rende possibile la riproduzione assicurando l’ovulazione
mensile. Un suo svuotamento conduce alla menopausa, che normalmente si verifica tra i 40 e i 60 anni d’età.
«Conoscere l’età della menopausa – affermano Jeroen van Disseldorp e Frank Broekmans dell’Università di Utrecht – può avere un impatto significativo sulla scelta
della coppie di avere dei figli. Molte posticipano questa decisione dopo i trent’anni, ignorando che a quell’età alcune donne possano già trovarsi in menopausa e quindi non essere
più fertili».

I ricercatori olandesi hanno sviluppato un modello basato sul livello di Amh e sull’età che è in grado di prevedere l’età della menopausa per la singola donna.

Leggi Anche
Scrivi un commento