Un anno di zonazione nella DOC Piave

Veneto Agricoltura ed il Consorzio Tutela Vini del Piave fanno il punto sulla zonazione della Doc Piave – iniziata esattamente un anno fa – con un convegno che si svolgerà nella nuova
Enoteca Provinciale di Conegliano (presso la Scuola Enologica), lunedì 11 febbraio 2008, con inizio alle ore 10.

All’importante appuntamento, intitolato «La conoscenza per la qualità, la zonazione dell’area Doc Piave», parteciperanno anche il Vice Presidente della Regione Veneto Luca
Zaia e l’Amministratore di Veneto Agricoltura Corrado Callegari, oltre al presidente del Consorzio Tutela Vini del Piave, Pierclaudio De Martin. Ad illustrare studi e risultati di questo primo
anno di lavoro saranno Diego Tomasi dell’Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano e Stefano Soligo, del Centro Regionale per la Viticoltura, l’Enologia e la Grappa di Veneto
Agricoltura a Conegliano. Al termine del convegno, sarà anche possibile degustare alcune microvinificazioni provenienti da unità paesaggio diversi e visitare il vicino Centro
Regionale per la Viticoltura, l’Enologia e la Grappa, dove sono state eseguite le microvinificazioni della zonazione. «Dalla teoria alla pratica», quindi, con le degustazioni dei
vini ottenuti dopo un anno di intensa attività della più avanzata attività di miglioramento e valorizzazione delle aree vitate dell’area del Piave, avviata dal Consorzio
Tutela Vini del Piave Doc con il sostegno della Regione del Veneto, coordinata da Veneto Agricoltura e curato attivamente dall’Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano.

Al convegno sono invitati a partecipare tutti gli operatori del settore vitivinicolo dell’area Piave per analizzare le varie fasi dell’operazione che coinvolgerà la zona anche nei
prossimi tre anni, nonché gli esiti che tale studio ha raggiunto finora e quelli che intende raggiungere.
Veneto Agricoltura, l’azienda Regionale per i settori Agricolo, Forestale e Agroalimentare, è impegnata da tempo in un articolato programma di zonazione viticola delle aree Doc del
Veneto. Il programma sta attuando la mappatura dei comprensori viticoli tracciando per ognuno un quadro completo di informazioni: la composizione e la conformazione dei suoli, gli aspetti
climatici, il comportamento fenologico e produttivo dei vitigni, le caratteristiche sensoriali e organolettiche del vino ottenuto da ogni terroir identificato.
Il Conzorzio Tutela Vini del Piave, che crede profondamente nell’importanza della zonazione, sta attuando un’intensa campagna di informazione presso i produttori dell’area Doc Piave per far
percepire diffusamente l’immagine dell’operazione e le potenzialità di accrescimento del valore del territorio che questa può indicare chiaramente. Ed è confortante la
grande partecipazione di operatori che i momenti di incontro e di confronto sulla zonazione dell’area Doc Piave hanno registrato fino ad oggi: chiaro sintomo che la «crescita» dei
vini del Piave passa anche per una consapevolezza diffusa del valore sia del territorio, sia una moderna imprenditorialità volta a valorizzarlo.

Va infine ricordato che l’Area Piave D.O.C. comprende nella Provincia di Treviso: l’intero territorio dei comuni di Arcade, Breda di Piave, Casale sul Sile, Cessalto, Chiarano, Cimadolmo,
Codognè, Fontanelle, Godega Sant’Urbano, Gorgo al Monticano, Mareno di Piave, Maserada sul Piave, Monastier, Oderzo, Ormelle, Ponte di Piave, Ponzano Veneto, Portobuffolé,
Povegliano, Roncade, Salgareda, San Biagio di Callalta, San Fior, San Polo di Piave, Santa Lucia di Piave, Spresiano, Vazzola, Zenson di Piave e in parte dei territori dei comuni di Carbonera,
Casier, Gaiarine, Mansuè, Mogliano Veneto, Orsago, Preganziol, Silea, Villorba, Colle Umberto, Conegliano, Cordignano, Giavera del Montello, Montebelluna, Motta di Livenza, Nervesa della
Battaglia, Paese, San Vendemiano, Susegana, Trevignano, Vittorio Veneto, Volpago del Montello. Ma si estende anche nella Provincia di Venezia sull’intero territorio dei comuni di Fossalta di
Piave, Marcon, Meolo, Noventa di Piave, Quarto d’Altino, San Donà di Piave e in parte del territorio dei comuni di Venezia, Ceggia, Eraclea, Jesolo, Musile di Piave, Torre di Mosto

Leggi Anche
Scrivi un commento