Umbriatime: in anteprima gli scavi archeologici sotto la Cattedrale di Perugia

E’ stata presentata questa mattina, nella Sala del Dottorato della Cattedrale di San Lorenzo, la quarta edizione di Umbriatime, l’iniziativa, che si avvale del contributo del Comune di
Perugia ed è promossa da Infoumbria e dalle cooperative Guide in Umbria, e Sistema Museo, si svolgerà in tre weekend, dal 15 al 25 novembre.

Promuovere Perugia in bassa stagione è l’idea che sta alla base dell’ iniziativa, permettendo a turisti e non, gratuitamente, di conoscere meglio la città e il suo sistema
museale.

Per l’occasione saranno aperti al pubblico luoghi di particolare interesse storico-artistico, mostre, laboratori didattici e degustazioni. Il programma, che propone visite guidate con guide
turistiche e operatori museali per quanti vorranno visitare i musei, prevede due eventi speciali di rilievo: Perugia Underground – il 24 Novembre – in occasione del quale il pubblico
visiterà per la prima volta gli scavi archeologici sotto della Cattedrale di San Lorenzo, e Perugina Day – il 1° Dicembre – che concluderà Umbriatime festeggiando i 100
anni dalla fondazione della celebre fabbrica.

“La visita agli scavi è un’anticipazione dell’inaugurazione che avverrà l’8 Dicembre, festa dell’Immacolata – ha detto Liberati, ricordando che “grazie ai reperti sarà
forse spostata, anticipandola di due secoli, la datazione della fondazione di Perugia etrusca, che oggi si fa risalire al VI sec. a.C. – Il Comune è in sintonia con la strategia di
valorizzazione culturale e turistica garantita da uno sforzo organizzativo dell’intera città – ha sostenuto l’assessore – e gli ultimi dati sul turismo lo confermano.

Dati alla mano, il ponte della Fiera dei Morti, 31 ottobre – 5 novembre 2006: 2.192 visitatori hanno chiesto servizi (banco, sportello, servizi telefonici, prenotazioni taxi); nello stesso
periodo del 2007 i visitatori che hanno chiesto gli stessi servizi sono saliti a 2.859. Il Chiosco Fiera, quest’anno all’interno e non, come lo scorso anno, al Capitini, ha registrato 2.538
richieste di servizi.

Sono numeri molto alti che confermano l’attrattività della città di Perugia, rimarcata anche dagli ultimi dati della Galleria Nazionale dell’Umbria, che dal 1° gennaio al 4
novembre 2006 ha avuto 66.010 ingressi paganti, mentre nello stesso periodo del 2007 sono stati 78.541, con un incremento del 19%; le attività temporanee gratuite sono state visitate nel
2007 da 9.827 persone, con un totale di 88.366 visitatori alla Galleria Nazionale dell’Umbria, pari a un incremento del 33,8%.

La nostra è una città fortemente dinamica e attrattiva da un punto di vista turistico- ha concluso l’assessore – l’unica emergenza oggi, ma non solo per Perugia, è a
carattere educativo”.

Alla conferenza stampa ha partecipato don Giovanni Tiacci, del Capitolo della Cattedrale che, tra l’altro, ha posto l’esigenza di un lavoro sinergico finalizzato a promuovere in maniera
armonica il patrimonio della città emerso dagli scavi.

Il presidente di Infotourist, Massimo Laschi, e di Sistema Museo, Achille Roselletti hanno illustrato il programma dell’iniziativa, sostenendo che Umbriatime si riconferma come evento di
riferimento per la promozione di Perugia e comprensorio e di altri comuni umbri aderenti all’iniziativa. Studiata per il turismo individuale, interessato a muoversi in libertà in formula
weekend o anche giornaliera, Umbriatime, hanno detto, offre l’opportunità di scoprire il territorio a condizioni vantaggiose sia per la varietà delle visite gratuite in
programma che per le offerte di soggiorno, fruibili in bassa stagione.

Leggi Anche
Scrivi un commento