Turismo: oltre 19 mln di euro per innovazione del sistema abruzzese

Abruzzo, 5 Dicembre 2007 – «Una novità storica e irripetibile, quella proposta dalla Giunta regionale, per cambiare il turismo abruzzese, con uno choc positivo per il
settore, mettendo in circolo oltre 19 milioni di euro», così il vice presidente della Giunta regionale e assessore al Turismo, Enrico Paolini, ha presentato stamane i contenuti del
bando per gli interventi a sostegno delle imprese operanti nel settore turistico, secondo quanto previsto dalla legge regionale 77/2000.

«Un fatto storico – ha continuato il vice presidente – infatti la quantità di risorse, associata anche alla durata del bando che comprende tutto il 2008 e parte del 2009
consentirà al sistema turistico abruzzese di avere una forte spinta ed innovazione, tutti elementi in perfetta sintonia con il lavoro portato avanti da due anni e mezzo dal settore
regionale del turismo, un lavoro eccezionale e straordinario». Il fondo di dotazione finanziaria per l’agevolazione degli interventi previsti dal programma è costituito presso la
Fira stabilito in 19.079.230 euro. Gli interventi finanziabili sono quelli di nuova ricettività, riconversione e recupero di strutture edilizie per la realizzazione di nuova
ricettività, riqualificazione della ricettività esistente, ospitalità per disabili, strutture turistiche non destinate alla ricettività, acquisto arredi, macchinari
e attrezzature mobili, impianti tecnologici.

I soggetti beneficiari dei contributi sono le imprese turistiche, comprese quelle di agriturismo per la sola gestione di alloggi turistici, che svolgono attività di gestione delle
strutture ricettive ed annessi servizi o gli Enti no profit, imprese che gestiscono stabilimenti balneari, rifugi montani, impianti termali e servizi a supporto dell’attività turistica e
del tempo libero. Saranno concessi contributi in conto interessi per realizzare interventi in misura pari all?abbattimento di 2/3 del tasso di riferimento vigente all’atto dell’ammissione al
finanziamento, calcolato su un mutuo con ammortamento decennale o quindicinale. L’abbattimento del tasso di interesse sarà totale per iniziative riferite a stabilimenti balneari,
escludendo la realizzazione di nuovi stabilimenti, per iniziative riferite ad imprese in possesso della certificazione di qualità o ambientale, riferite ad interventi ricadenti in comuni
interessati dai Giochi del Mediterraneo 2009, escludendo la realizzazione di nuova ricettività e riferite ad interventi localizzati entro i confini delle Comunità Montane. Le
domande di ammissione ai contributi, corredate dalla scheda progettuale, dovranno essere presentate a partire dalle ore 8 del 29 gennaio 2008 e non oltre il 29 febbraio 2008. Il fondo di
dotazione sarà ripartito per ambiti territoriali: il 30% sarà destinato alle zone ricomprese nei confini delle Comunità Montane, il 37% ai territori dei comuni interessati
dai Giochi del Mediterraneo 2009 e il 33% alle restanti zone del territorio regionale.

Leggi Anche
Scrivi un commento