Trovata l'intesa per il rinnovo del CCNL dei lavoratori in somministrazione

Dopo una lunga trattativa, in data 16 maggio 2008 Assolavoro e Nidil CGIL, Alai CISL e Cpo UIL hanno siglato l’accordo per il rinnovo del CCNL dei lavoratori in somministrazione.
Come spiegato con una nota congiunta delle associazioni sindacali, il documento, a dieci anni dalla nascita del lavoro interinale, punta a “consolidare e rafforzare il sistema a partire dal
miglioramento delle condizioni di lavoro e della sua valorizzazione”.
Per raggiungere tale obiettivo, l’accordo prevede:
– la creazione di un fondo di previdenza integrativo specifico per i lavoratori interinali;
– l’aumento dell’indennità di disponibilità, che passa da 516 a 700 euro mensili;
– la più ampia tutela della maternità, garantendo il sostegno economico anche quando non scattano i requisiti per l’indennità, a carico dell’Ente Bilaterale;
– il potenziamento delle misure di sicurezza sul lavoro, grazie all’introduzione di un’attività di formazione preliminare che si somma a quella a carico dell’impresa utilizzatrice;
– l’introduzione delle dimissioni per giusta causa in caso di scarse tutele in materia di sicurezza.
Il documento attende ora l’approvazione dei direttivi unitari delle parti sociali, prevista per il prossimo 27 maggio.

Leggi Anche
Scrivi un commento