Torino: Continua la raccolta firme indetta dai Radicali per l'istituzione dell'Anagrafe degli eletti

Torino – “O Alfredo Romeo o l’Anagrafe degli eletti”. Con questo slogan che invita tutti, dice una nota “a riflettere sull’ennesimo caso di malaffare sulla testa dei cittadini
ignari e che in Italia non hanno diritto ad essere informati sugli uomini che li governano”, i radicali continuano a raccogliere le firme per l’istituzione dell’Anagrafe degli eletti.

Fino ad oggi hanno firmato la proposta lanciata dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta mille torinesi. Domani, causa gelo, i banchetti non ci saranno (ci si deve rivolgere ai
radicali). L’Anagrafe è pensata per rendere disponibili online curriculum, presenze, attività, compensi di consiglieri comunali, assessori, sindaco.

Inoltre i bilanci del Comune, comprensivi delle ditte fornitrici e delle consulenze, elenco delle proprietà immobiliari del Comune e loro destinazione, bilanci delle
società controllate, anche indirettamente, dal Comune, nominativi dei consiglieri di amministrazione e relativi compensi. L’iniziativa dei radicali è distribuita su tutto
il territorio nazionale. E’ possibile sottoscrivere anche le proposte per il sostegno alle unioni civili e la petizione per la legalizzazione del testamento biologico.

Ansa.it per NEWSFOO.com

Leggi Anche
Scrivi un commento