Tigri di carta. quando il pericolo per la linea arriva dai menu’.

Tigri di carta. quando il pericolo per la linea arriva dai menu’.

A volte, progetti potenzialmente buoni portano a risultati opposti a quelli auspicati dai loro creatori: una ricerca pubblicata da Journal of Consumer Researchevidenzia come la presenza
d’opzioni salutistiche nei menu degli esercizi alimentari, come ristoranti o fast food, induca i clienti a scegliere cibi meno salutistici di quanto normalmente farebbero.

 

Gli scienziati hanno lavorato con alcuni studenti di college, cui sono stati dati due menù: uno conteneva patate fritte, bocconcini di pollo fritti e patate al forno; il secondo
comprendeva gli stessi alimenti, con in più un’insalata.

 

Gli studenti con il menù con insalata hanno scelto le patatine fritte, percepite da tutti come l’alimento meno salutare, in quantità tripla rispetto ai loro pari forniti di
menù senza insalata.

 

Ulteriori verifiche sui volontari hanno evidenziato come i soggetti più influenzati dalla presenza di cibi salutistici erano quelli con maggiori livelli d’autocontrollo.

Riguardo agli studenti con meno autocontrollo, era più probabile che ordinassero le patatine fritte in caso di scelta dal menù senza insalata; ma quando l’insalata era inclusa,
alcuni la sceglievano.

 

Keith Wilcox, dottorando al Baruch College e uno dei quattro autori della ricerca, riassume così il messaggio dello studio:

“Quando tu consideri l’opzione salutistica dici . Ciò abbassa la tua guardia, portandoti a comportamenti auto-indulgenti.”

Matteo Clerici

 

Leggi Anche
Scrivi un commento