Tasse scolastiche, nuovi limiti di reddito

Alzati i limiti di legge in relazione al reddito per l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche. La rivalutazione dei limiti di reddito è fissata dalla legge Finanziaria del 1988,
in ragione del tasso d’inflazione programmato, quindi il Ministero della Pubblica Istruzione lo ha stabilito in base al corrente tasso di inflazione dell’1,7 per cento.

Viene confermato l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche erariali per gli studenti che si iscrivono al primo, al secondo e terzo anno dei corsi di studio di istruzione secondaria
superiore.L’esonero dalle tasse è calcolato sulla base di requisiti, tra i quali il numero dei componenti del nucleo familiare.

Leggi Anche
Scrivi un commento