Stipendi, Istat: «crescono meno dell'inflazione»

Le retribuzioni aumentano meno dell’inflazione in Italia, ad aprile, secondo i dati diffusi dall’Istat, le retribuzioni sono aumentate del 2,8% su base annua e dello 0,1% sul mese precedente
mentre nel periodo gennaio-aprile l’incremento risulta del 2,6%, ad aprile e’ in crescita la quota di dipendenti in attesa di rinnovo contrattuale.

Nel dettaglio si tratta del 57,8% del totale dei dipendenti dell’intera economia rispetto al 54,1% del mese precedente. In aumento anche la conflittualità sul lavoro. Nel periodo
gennaio-febbraio il numero di ore non lavorate per conflitti di lavoro e’ stato di 702 mila, quasi 4 volte il valore dell’anno scorso.
Tornando alle retribuzioni, l’indice generale si attesta ad aprile a 121,6 (base 100 riferita a dicembre 2000). I valori più alti risultano per i militari e dipendenti della difesa con
un indice pari a 132,4, seguiti dai dipendenti delle forze dell’ordine con 127,5. Il comparto energia e petroli invece mostra l’incremento più contenuto con un indice pari a 116,9.

Leggi Anche
Scrivi un commento