SMS trappola, ADUC: «bene l'Antitrust»

Il blocco degli sms truffaldini che invitano a telefonare ad un numero 899 e’ una buona cosa, brava l’Antitrust, non possiamo che rilevare tuttavia l’ignavia dell’Autorità’ delle
comunicazioni (Agcom) che, anche in questa partita, si e’ distinta per la sua incapacità e, probabilmente mancanza di volontà, di colpire i responsabili dei raggiri perpetrati
tramite numeri speciali (non solo 899, ma pure satellitari, 892, 48, ecc) che continuano a gonfiare illecitamente le bollette degli italiani.

E’ da tempo che avevamo denunciato il fenomeno insieme a migliaia di utenti. Ma dall’Agcom nulla. Oggi e’ intervenuta in modo perentorio, giustamente perentorio, l’Antitrust che nel
provvedimento ha ‘colpito’ i gestori telefonici ed altri operatori che, seppur non direttamente responsabili, sono sicuramente ‘complici’ interessati del raggiro.

Nel giro di pochi mesi e’ la seconda volta che l’Antitrust interviene «in anticipo» rispetto all’Agcom. Nel febbraio scorso, l’Autorità’ per la concorrenza e il mercato ha
emanato un provvedimento che ha impedito a Telecom Italia di continuare a disattivare la linea telefonica agli utenti che avevano contestato gli addebiti dovuti a presunte chiamate verso numeri
satellitari.
Dopo l’intervento dell’Antitrust, l’Agcom prese provvedimenti. Insomma l’Agcom, l’autorità’ che dovrebbe garantire il buon funzionamento del settore, segue ? E’ come se i vigili del
fuoco intervenissero a spegnere un incendio solo dopo che il 118 ha evacuato tutti gli abitanti della zona imprigionata dal fuoco. Ma intanto qualche cadavere e’ rimasto sul terreno.

Domenico Murrone

Leggi Anche
Scrivi un commento