Scuole toscane più sicure grazie al patto Simoncini/Fioroni

Firenze, 20 Dicembre 2007 – »Grande soddisfazione davanti a un obiettivo pienamente raggiunto», è il commento dell’assessore regionale all’Istruzione, Gianfranco
Simoncini, che questa mattina ha firmato a Roma con il ministro Giuseppe Fioroni, nella sede del ministero, il «patto per la sicurezza» per le scuole toscane.

L’intesa siglata stamani completa un percorso grazie al quale sono state stanziate per la Toscana, fino al 2009, risorse statali per 15 milioni di euro (3 milioni per l’anno che si sta
concludendo, 6 per il 2008 e altrettanti per il 2009): serviranno per mettere a norma aule, palestre, corridoi, predisporre progetti antincendio, eliminare barriere architettoniche, operare
bonifiche dall’amianto. Sommando le risorse statali a quelle regionali e locali si arriva a un totale, nel triennio, di circa 45 milioni di euro.
«Dopo anni di assenza – prosegue Simoncini – iI Governo torna a fare la sua parte stanziando risorse significative per l’edilizia scolastica e togliendo così gli enti locali
toscani da una difficile situazione: per anni, infatti, Comuni e Province sono stati costretti a far fronte da soli, con l’unico aiuto della Regione.
Con la firma del patto per la sicurezza viene prolungato al 31 dicembre 2009 il termine di scadenza per il completamento, da parte di Comuni e Province, delle opere di messa in sicurezza e
adeguamento a norma degli edifici scolastici. Comuni e Province hanno presentato richieste di finanziamento per circa 400 scuole. 37 scuole hanno già avuto il finanziamento. Le altre
richieste presentate restano in una graduatoria che sarà costantemente aggiornata per finanziare, a scorrimento, i progetti di messa a norma. Ciò fino alla concorrenza dei 45
milioni di euro del piano triennale.

Mauro Banchini

Leggi Anche
Scrivi un commento