Riforma professioni: recepite le richieste del Cup

L’Ordine Nazionale dei Consulenti del lavoro ha espresso apprezzamento per il recepimento di alcune modifiche proposte dal Cup nell’ambito della riforma delle professioni.
Durante il Congresso Nazionale dell’Ordine, infatti, il relatore sulla riforma delle professioni alla commissione Giustizia alla Camera, Pierluigi Mantini, aveva annunciato l’intenzione di
accogliere le proposte e di portare a compimento la riforma, arrestatasi nel corso degli anni.
E Mantini ha mantenuto le promesse, poiché il testo depositato l’11 dicembre scorso contiene alcune correzioni. La prima recepisce la proposta di creare un Ordine dei tecnici, con
l’unione degli albi dei periti industriali, periti agrari e geometri. La seconda novità, invece, accoglie una segnalazione del Cup, che prevede che le associazioni dei professionisti
senza albo possano rilasciare “una mera dichiarazione descrittiva del profilo dell’iscritto e può essere meglio precisato il confine delle competenze esclusive”.
Il testo della riforma delle professioni, infine, esplicita in modo più chiaro le differenze tra “professione intellettuale” e “lavoro intellettuale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento