Riforma Condominio: 24 punti prima e dopo, per l’Amministratore diligente

Riforma Condominio: 24 punti prima e dopo, per l’Amministratore diligente

—–Original Message—–
Date: Tue, 7 May 2013 07:24:39
Subject: Condominio Riforma – QUADRO SINOTTICO comparativo – 24 blocchi con le modifiche introdotte dalla nuova legge – LIBRO ASSOEDILIZIA WOLTERS KLUWER  Colombo Clerici, Assini,
Marchiani.

A s s o e d i l i z i a

RIFORMA DEL CONDOMINIO
QUADRO SINOTTICO DELLE MODIFICAZIONI INTRODOTTE

1 ) Delega:  
                      
PRIMA  – era possibile in qualunque forma, anche orale.
ORA – è consentita solo per atto scritto.

PRIMA – numero illimitato.
ORA – massimo 1/5 dei condomini e dei millesimi.

2) Maggioranze minime:   
           
PRIMA – almeno 1/3 più 1 dei  condomini.
ORA – è sufficiente 1/6 + 1 dei condomini.

3) Costituzione dell’assemblea:      

PRIMA – era necessaria la presenza di almeno 2/3 dei condomini.
ORA – basta la presenza della metà.

4) Convocazione assemblea:

PRIMA – era valida in qualunque forma.
ORA – solo per iscritto o in via  telematica.

5) Modifica dei beni comuni:       

PRIMA – intervento senza nessuna comunicazione preventiva.
ORA – comunicazione amministratore e assemblea.

6) Verbale assemblea:

PRIMA – riportava solo le decisioni dell’assemblea.
ORA – deve riportare il contenuto della riunione.

7) Sottotetti:

PRIMA – si ritenevano privati salvo quelli destinati all’uso comune.
ORA – si presumono comuni se hanno destinazione o
potenzialità di uso comune.

8) Modifica destinazioni d’uso:    

PRIMA – bastava il voto di 2/3 dei condomini e dei
millesimi.
ORA – occorrono i 4/5 dei millesimi e dei condomini.

9) Responsabilita’ dell’ usufruttuario:

PRIMA – rispondeva solo delle spese ordinarie.
ORA – risponde in solido con il  proprietario per tutto.

10) Escussione condomini:    
PRIMA – i terzi creditori potevano rivalersi per intero su tutti i singoli condomini.
ORA – si debbono prima perseguire i condomini morosi.

11) Lavori straordinari: 
    
 
PRIMA – nessun vincolo o prescrizione.
ORA – obbligatoria costituzione di un fondo
per l’importo dei lavori.

12) Mediazione:           

PRIMA – partecipazione libera.
ORA – partecipazione dell’amministratore subordinata a
          delibera assembleare di autorizzazione.

13) Innovazioni:                

PRIMA – approvazione sempre con maggioranza dei 2/3.
ORA – per le materie speciali, indicate all’art. 1120 c.c.,
          è sufficiente la maggioranza della metà del valore.

14) Piccolo condominio:     

PRIMA – era considerato “piccolo condominio” quello con non 
             più di 4 condomini (minori formalità).
ORA – il numero è stato elevato a 8.

15) Requisiti amministratore:           

PRIMA – nessun requisito.
ORA – è richiesta incensuratezza, titolo di studio e formazione.
          Obbligo

16) Conto corrente:              
PRIMA – era richiesto solo dalla Giurisprudenza.
ORA – è imposto per legge (art. 1129 c.c.).

17) Riscossione forzosa:     

PRIMA – l’amministratore non aveva termine per agire,
             fatta salva la normale diligenza.
ORA – l’amministratore deve procedere entro 6 mesi dalla
          chiusura dell’esercizio.

18) Presentazione rendiconto:     

PRIMA – non era stabilito per legge alcun termine ma l’amministratore
             poteva essere revocato se non rendeva il conto per 2 anni.
ORA – 180 giorni dalla chiusura della gestione.

19) Registri:  

PRIMA – non vi erano registri obbligatori salvo le documentazioni
             relative ai verbali ed alla contabilità.
ORA – è obbligatoria la tenuta dei registri dei verbali, della contabilità,
             dell’anagrafe condominiale e di nomina e revoca amministratori.

20) Animali domestici in condominio:           

PRIMA – era possibile stabilire un divieto tramite il regolamento.
ORA – non è più consentito porre divieti.

21) Rappresentanza in supercondominio:        

PRIMA – tutti i condomini dovevano essere convocati in assemblea.
ORA – nei supercondominii con più di 60 condomini, nelle assemblee
          per gli ordinarie ogni condominio partecipa con un suo rappresentante.

22) Deleghe all’amministratore:      

PRIMA – erano sempre consentite.
ORA – sono tassativamente vietate.

23) Revisione millesimi:     

PRIMA – doveva essere approvata dall’unanimità dei condomini,
             o disposta dall’autorità giudiziaria.
ORA – può essere anche approvata dall’assemblea col voto di
          almeno la metà del valore.

24) Sanzioni:                        
PRIMA – erano limitate nel massimo.
ORA –  sono consentite da 200 ad 800 Euro.

I 24 blocchi sono estratti dalla pubblicazione:
LIBRO ASSOEDILIZIA WOLTERS KLUWER, autori:  Colombo Clerici, Assini, Marchiani.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento