Riconoscimenti: fedeltà al lavoro e al progresso economico nel ferrarese

Ferrara – Con l’edizione 2008 dei «Riconoscimenti alla Fedeltà al lavoro e al Progresso economico», la Camera di Commercio di Ferrara ripropone un
tradizionale ed atteso appuntamento, che si rinnova nella nostra provincia dall’ormai lontano 1950.

Nonostante le grandi trasformazioni che in questo lungo periodo hanno riguardato la società, l’economia ed il mondo del lavoro, anche nella nostra provincia gli evidenti significati
simbolici di questa cerimonia sono rimasti inalterati. Ogni premiato, infatti, porta con sé un bagaglio prezioso di esperienze umane e professionali, frutto di un encomiabile e generoso
impegno, che concorre a rendere ancora più apprezzata e conosciuta la nostra provincia.

Come rileva il Presidente Carlo Alberto Roncarati «Anche oggi, in un periodo di grande sviluppo tecnologico e di globalizzazione dei mercati, è sempre l’uomo, con la sua fantasia e
la sua voglia di intraprendere, a scandire i tempi del progresso economico. In questa occasione, la Camera di Commercio di Ferrara intende dare pubblico riconoscimento a coloro che si sono
distinti per qualità e quantità dell’impegno lavorativo, per gli sforzi ed i sacrifici compiuti nel far progredire le proprie imprese, per l’impegno artistico e culturale con il
quale hanno dato lustro e notorietà al nostro territorio. Si tratta di valori indelebili – conclude il Presidente – oggi come in quel lontano 1950, perché continuano a
rappresentare un modello di riferimento e di emulazione anche per i più giovani, coniugando le esigenze di sviluppo dell’economia con quelle di una crescita civile della
società».

La cerimonia di consegna dei Riconoscimenti, aperta al pubblico, si svolgerà sabato 8 marzo alle ore 10,00 presso la Sala Congressi di Ferrara Fiere, alla presenza di Autorità ed
Amministratori. Nell’occasione, verranno assegnati 94 riconoscimenti, dei quali 23 alla Fedeltà al Lavoro e 71 al Progresso Economico: questi ultimi, in particolare, riguardano
l’artigianato (12 riconoscimenti), l’agricoltura (54), ed il commercio (5).

Leggi Anche
Scrivi un commento