Revocati i domiciliari per Sandra Lonardo

Il Tribunale del riesame di Napoli ha revocato gli arresti domiciliari per Sandra Lonardo Mastella, indagata per presunta tentata concussione. La moglie dell’ex ministro della Giustizia
sarà sottoposta solo all’obbligo di dimora e non potrà dunque allontanarsi da Ceppaloni, in provincia di Benevento, dove risiede.

La procura di Napoli, cui è passata per competenza l’inchiesta avviata dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, pur ritenendo che sussistano indizi di colpevolezza aveva chiesto
l’annullamento degli arresti domiciliari per mancanza delle esigenze cautelari. Sandra Lonardo era agli arresti domiciliari dallo scorso 16 gennaio.

Leggi Anche
Scrivi un commento